Prima volta in Italia: polmoni guariti e trapiantati alle Molinette

78
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Torino 6 luglio 2011-Una donna di 42 anni della provincia di Salerno, affetta da insufficienza respi...

Torino 6 luglio 2011-Una donna di 42 anni della provincia di Salerno, affetta da insufficienza respiratoria terminale per fibrosi cistica, ha subito un intervento unico in Italia.

Per la prima volta in Italia due polmoni sono stati guariti ex vivo e trapiantati su una donna.

E’ successo alle Molinette di Torino dove i due polmoni, prelevati nella notte tra giovedì e venerdì scorso da un 51enne di Biella deceduto per asfissia da corpo estraneo, sono stati rigenerati con una nuova e rivoluzionaria tecnica denominata Evlp (Ex Vivo Lung Perfusion System), finora utilizzata solo a Toronto, e trapiantati.

I due polmoni edematosi non sarebbero stati utilizzabili per un trapianto, essendo affetti da grave edema polmonare ed avevano progressivamente ridotto la loro capacità di scambio respiratorio.

I due organi sono stati trasportati a Torino nella sala operatoria della Cardiochirurgia delle Molinette diretta dal professor Mauro Rinaldi.

Dopo 5 ore di questo innovativo e rivoluzionario trattamento denominato appunto Evlp, durante le quali il polmone ha respirato ed è stato perfuso artificialmente in questa camera di ricondizionamento, i test funzionali hanno confermato che i due polmoni erano guariti e pronti per essere trapiantati.

Attualmente la paziente è ricoverata nella Terapia Intensiva (diretta dal professor Marco Ranieri) con un normale decorso post-operatorio; l’intervento è tecnicamente riuscito.

Questa è la nuova strada del futuro della chirurgia medica nel campo dei trapianti che potrà mettere fine al problema cronico della carenza di polmoni da donare e venire in aiuto di quei pazienti che muoiono mentre sono in attesa di un trapianto (sono il 20%).

Oggi, il paziente, può essere salvato attraverso questa nuova tecnica che rigenera l'organo all'interno di un contenitore in plexiglass rendendolo trapiantabile perché di nuovo sano. Per la prima volta in Italia l'ospedale Molinette annuncia una nuova tecnica che rappresenta una svolta epocale nel campo dei trapianti di polmone.

In collaborazione con l'Università di Toronto (che ha già impiegato la tecnica), l'ospedale torinese ha messo a punto il nuovo metodo tra giovedì notte e venerdì.

Attenzione video impressionabile.
 

Gian Luca Cossari

InfoOggi.it Il diritto di sapere