Salute mentale: tre incontri contro la sindrome da burn-out degli operatori sociali

36
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
PESCARA, 22 OTTOBRE 2013 – Si terrà a Pescara, il 24 ottobre alle ore 17 nella Sala con...

PESCARA, 22 OTTOBRE 2013 – Si terrà a Pescara, il 24 ottobre alle ore 17 nella Sala consigliare “Tinozzi” della Provincia, il primo di tre incontri che si svolgeranno tra l’Abruzzo e la Romagna nati per sviluppare una coscienza sulla salute mentale che invade la formazione universitaria e gli operatori sociali colpiti dalla sindrome da burn-out. 

La sindrome da burn-out, o semplicemente burnout, è causata dallo stress che colpisce i professionisti sociali sottoposti al contatto con le diverse patologie con cui lavorano. La mancata reazione allo stress accumulato li porta ad un deterioramento emotivo e psicofisico che li perseguita quotidianamente anche fuori dalla realtà lavorativa.

Per questo motivo la Fondazione Nuova Specie Onlus e il “Metodo della Salute” hanno dato vita ad una serie di incontri per presentare un’alternativa agli psicofarmaci e alle psicoterapie che è stata già sperimentata nel Centro di Medicina Sociale dell’Azienda ospedaliera – universitaria “O.O. RR.” Di Foggia.

A questo primo incontro, organizzato dal Comune di Pescara, dall’associazione Alla Salute Abruzzo Onlus, dalla Fondazione Nuova Specie Onlus e dalla provincia di Pescara, parteciperanno Guido Cerolini Forlini, assessore alle Politiche Sociali, Massimo Marcucci, direttore del Centro Servizi per il Volontoriato, Mariano Loiacono, psichiatra, psicoterapeuta e presidente della Fondazione Nuova Specie Onlus che presenterà per l’occasione il suo libro “Giuliano Piazzi. Il Copernico della Sociologia” e Maria Letizia Farnesi, sociologa e presidente dell’associazione Alla Salute Onlus.

Gli altri due incontri si svolgeranno a Teramo il 25 ottobre e a Rimini il 26 ottobre.

Erica Benedettelli

[immagine da comunicato stampa]

InfoOggi.it Il diritto di sapere