• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Sanremo: star, starlette e cariatidi

SANREMO, 17 FEBBRAIO - La settimana sanremese giunge stasera al giro di boa e in molti staranno facendo i dovuti scongiuri per non perdere altri due milioni di telespettatori. Il calo fisiologico ci sta, ma molto probabilmente la curiosità che ha spinto i dodici milioni di italiani a seguire la puntata d’apertura della kermesse canora si è subito spenta, inondata da un copione che di fuochi d’artificio ha ben poco.[MORE]

Non hanno persuaso la Rodriguez e la Canalis che sono apparse spente e poco brillanti né i comici Paolo e Luca che, forse, dovendo stare attenti a ciò che dicevano hanno perso molto della loro pungente ironia. E neanche il presentatore è stato convincente.

Ieri sera altre due vittime eccellenti. Al Bano e Patty Pravo sono stati eliminati, finalmente, dalla giuria presente in teatro che avrebbe potuto evitare questa lunga agonia provvedendo in tal senso già martedì. È vero che Sanremo è Sanremo ma lo spazio dedicato ai giovani big è spesso occupato da cariatidi che potrebbero dispensare gli spettatori della loro ingombrante presenza.

La terza puntata sarà dedicata al 150° anniversario dell’unità d’Italia e si gioverà della presenza di Benigni che porterà una ventata di ossigeno al boccheggiante festival. Inoltre, spazio agli eliminati due dei quali potranno essere ripescati dal televoto. E, senza voler fare i profeti, già possiamo immaginare quali saranno i nomi di coloro che venerdì calcheranno le scene nuovamente in gara.

Per quanto riguarda la musica, la serata sarà interamente dedicata alle canzoni che celebrano meglio l’Italia. Si va da Mamma intonata dalla Tatangelo a L’Italiano affidato alla voce di Tricarico.

Tornando allo show vero e proprio, confidiamo che tutti i conduttori si sciolgano un po’ dimostrando ai telespettatori ciò che sanno, o meno, realmente fare.