• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Santa Caterina dello Ionio. Approvato il bilancio consuntivo 2020. Amministrazione Severino: al centro, le opere pubbliche

Calabria > Catanzaro

Approvato con il solo voto della maggioranza, il bilancio consuntivo 2020: al centro, le opere pubbliche e l’impegno dell’amministrazione Severino  
SANTA CATERINA DELLO IONIO. 23 OTT. - Si è svolto questa mattina, il consiglio Comunale di Santa Caterina dello Ionio, che tra i tanti punti all’ordine del giorno, ha approvato il Rendiconto d’esercizio 2020. Dalla documentazione, sulla quale è posto anche il parere dei revisori, emerge un bilancio blindato le cui risorse sono gestite in maniera seria, attenta ed oculata, in linea con l’atteggiamento che questa amministrazione ha assunto sin dal suo insediamento. Nel solo 2020, nonostante l’emergenza sanitaria, la squadra di governo non si è fermata nel suo lavoro ed è riuscita a concludere delle opere pubbliche, intraprenderne delle nuove, avviare o concludere procedure burocratiche legate alla captazione di finanziamenti, portando avanti, così, una virtuosa programmazione che punta a fare di Santa Caterina dello Ionio, una pietra miliare del comprensorio.

Nel suo intervento, il sindaco Francesco Severino, ha voluto innanzitutto ringraziare il capogruppo Vincenzina Fiorenza per gli attestati di stima e di impegno che la stessa ha voluto trasmettere a nome della maggioranza anche alla luce degli attacchi selvaggi anonimi indirizzati al gruppo e in particolare al primo cittadino. Successivamente ha fornito all’adunanza consiliare, un prospetto delle opere avviate e realizzate nell’anno 2020. A partire dal completamento delle strade interpoderali per 650.000€; il rifacimento della rete idrica nel Centro Storico, per 250.000€, i cui lavori stanno per essere ultimati risolvendo definitivamente l’annosa questione dell’approvvigionamento idrico; la realizzazione del Polo Culturale, per 1.500.000€, con la ristrutturazione di Palazzo Badolato, la Chiesa sconsacrata e le Chiese Matrice, S.Pantaleone Martire e S.Caterina VMA; il ripristino della strada Mola-Petruso di accesso alle aree interne, per 350.000€; la videosorveglianza pubblica, per 370.000€; i lavori di efficientamento energetico, che hanno consentito di riqualificare alcuni tratti della viabilità nel centro abitato; gli interventi di messa in sicurezza del territorio e regimentazione acque, per 950.000€; il consolidamento dell’area in frana, per 524.000€; e la realizzazione, per 1.500.000€, del Polo Culturale e Museale delle arti tra creatività tradizione e innovazione. Risorse, quest’ultime, che rientrano nel finanziamento dei Piccoli Comuni dove ci siamo classificati quarti su 360 Comuni, di cui soltanto una settantina risultati beneficiari.   

Il totale di tali opere ammonta ad oltre 7.000.000€.

E come si può notare, non si tratta certamente di finanziamenti strutturali per tutti i comuni, così come qualcuno vorrebbe far credere. Bensì sono il frutto della capacità programmatica, la competenza e la caparbietà di un’amministrazione presente e vicina ai problemi e alle esigenze dei cittadini e del territorio.

Per tali ragioni, il primo cittadino, ha anche illustrato la programmazione, per circa 7 milioni di euro, predisposta e avviata nel 2020, e che di fatto ad oggi rappresenta già un primo bilancio. A breve, infatti, saranno approvati tre grandi progetti nell’ambito della difesa del suolo per 3.000.000€, e insieme a questi, gli interventi di regimentazione acqua e sicurezza del territorio, per 916.000€; i lavori all’impianto di depurazione per 600.000€; le opere da realizzare nell’ambito dello sport, attraverso il Bando Sport e Periferie, dal quale siamo stati stralciati ingiustamente e per questo costretti a presentare ricorso; altri interventi nell’ambito dell’edilizia scolastica e dei Beni Culturali.

Tutte opere strategiche che si inseriscono in un disegno di crescita e sviluppo concreto che l’amministrazione targata Ciccio Severino sta giorno dopo giorno costruendo grazie anche e soprattutto al supporto dei cittadini.

Al margine della seduta, quindi, grande soddisfazione per il lavoro svolto da parte della squadra di governo, che ha approvato il bilancio soltanto con il suo parere favorevole e registrato l’ennesimo voto contrario da parte della minoranza.