Scopelliti sull'importanza dei tirocini formativi propedeutici al progetto "Antica Kroton"

3
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CROTONE, 29 MAGGIO 2013 - Il Presidente della Giunta Regionale Giuseppe Scopelliti ha sottolineato &...

CROTONE, 29 MAGGIO 2013 - Il Presidente della Giunta Regionale Giuseppe Scopelliti ha sottolineato – informa una nota dell’ufficio stampa della giunta regionale - l’importanza dell’iniziativa che si terrà domani a Crotone, alle ore 9.30, nella sala Borsellino della Provincia, relativa alla presentazione dei tirocini formativi propedeutici al progetto “antica Kroton”.

“Quello che verrà presentato domani – ha detto il Presidente della Giunta Scopelliti - - è il primo tassello di un grande progetto che cambierà radicalmente la prospettiva turistica e culturale della Città di Crotone. Ricordiamo che il progetto Antica Kroton investe una grande area archeologica della città, e ha l’intento di diventare un polo attrattore per la regione ed il Sud Italia. Abbiamo voluto fortemente che il progetto venisse inserito nel piano per il Sud e infatti è stato concesso un investimento complessivo di 100 milioni di euro per l’area, attraverso la delibera cipe del 3 agosto 2011, finalizzati alla bonifica, al recupero, agli scavi archeologici e alla realizzazione di un teatro virtuale e multisensoriale.

La Regione – ha aggiunto Scopelliti -, in collaborazione con la Provincia di Crotone, si avvia ora a concretizzare il programma per i tirocini formativi propedeutici al progetto. Si tratta di una selezione per 400 percettori di mobilità, di cui 100 in mobilità ordinaria e 300 in deroga. Si utilizzeranno risorse del FSE 2007/2013 per ammortizzatori in deroga e risorse di riferimento alla legge 236/96, per interventi urgenti a sostegno dell’occupazione. Credo – ha concluso il Presidente della Regione – che il lavoro svolto finora da Regione e Provincia, in stretta collaborazione con la soprintendenza ai beni archeologici della Calabria, abbia portato ad un ottimo risultato”. 

InfoOggi.it Il diritto di sapere