Serie A, Calcio. Fiorentina-Inter 3-4 il commento del tecnico post-partita (Highlights)
Sport Toscana Firenze

Serie A, Calcio. Fiorentina-Inter 3-4 il commento del tecnico post-partita (Highlights)

domenica 23 ottobre, 2022

Serie A, Calcio. Fiorentina-Inter 3-4 il commento del tecnico post-partita. Le parole del tecnico nerazzurro in conferenza stamp

Simone Inzaghi ha risposto alle domande dei giornalisti in conferenza stampa dopo la vittoria in casa della Fiorentina.

Ha ragione chi ha vinto, come giudica la vittoria di questa sera?

“Per 35 minuti ha fatto una grande gara, poi abbiamo preso il rigore e ci siamo innervositi. Abbiamo smesso di giocare e protestato troppo. Ma siamo stati raggiunti due volte su un campo così e non è mai facile. Dobbiamo continuare così”

Ci sono delle analogie con Barcellona?

“Sì, anche per il fatto di essere stati due volte rimontati. Oggi abbiamo avuto quel momento dopo il rigore in cui abbiamo risentito. Sul terzo gol dovevamo essere più bravi perché perdiamo il duello con Milenkovic e Jovic. La vittoria è un grandissimo segnale per tutti noi e me la porto dietro così come la gioia dei nostri tifosi che ci hanno seguito fino a qui”.

Barella sta segnando con continuità, è un caso o c’è un lavoro diverso dietro?

“Anche l’anno scorso era in alto nella classifica degli assist, quest’anno sta migliorando nei gol. Deve continuare a lavorare e giocare come sta facendo. Stiamo crescendo tutti e lui è importante in questo processo”.

Siamo stati raggiunti due volte, la squadra ci ha sempre creduto, vittoria importantissima per la convinzione dei ragazzi. Abbiamo fatto 35 minuti da grande contro una squadra forte, poi abbiamo subito il 2-1 e perso le distanze, ma ci abbiamo creduto e chi è entrato ci ha dato una mano, abbiamo dato un grandissimo segnale contro una grande squadra.

Più in ghiaccio la partita?

Certo, al 30esimo eravamo 2-0, stavamo giocando molto bene, poi come spesso ci capita una volta preso il gol ci siamo innervositi e non va bene, dobbiamo lavorarci e lo facciamo. Non dovevamo innervosirci, ci può stare un rigore, che un arbitro venga richiamato. Dovevamo fare meglio. Due volte raggiunti, la squadra ci ha sempre creduto fino alla fine.

I rientri di Brozovic e Lukaku?

Le prove di Lautaro Martinez e Correa, sole e luna dell'attacco?

Lautaro non ero preoccupato, l'ho detto quando mi è stato chiesto perché non segnasse, lui dal 13 agosto ogni allenamento e partita fa ciò che deve. Poi se fa gol come stasera tanto meglio. Correa è stato penalizzato dall'infortunio, ha fatto ciò che doveva, per 50' ha giocato bene per la squadra, era messo bene con Lautaro, ha bisogno di continuità, qui all'Inter è diverso, deve ritagliarsi i momenti giusti. Purtroppo ha avuto qualche infortunio di troppo, ma può solo crescere e ci aiuterà da qui alla fine.

Handanovic da Onana dopo il gol, tu seduto dopo il gol e Zhang in tribuna...

Sono tutti sempre molto presenti, il presidente è con noi da ieri, una presenza molto importante come Marotta, Ausilio, Zanetti, Ferri. Io ho aspettato perché un paio di volte su qualche scatto sono rimasto fregato, bisogna sempre aspettare prima di esultare (ride, ndr). Handanovic è il nostro capitano, ha un problema al dito, speriamo si risolva presto. Mi porto via l'abbraccio dei ragazzi oltre ai 3 punti.

La cosa più importante emersa dalla riunione?

Confronti ci sono quotidianamente, siamo più in sala video che sul campo. La squadra ha un'anima, è fatta da giocatori importanti che sanno cosa vogliono e vogliono continuare a vincere, gli obiettivi sono chiari, abbiamo un ottavo, la Supercoppa e poi vogliamo giocarci il campionato nonostante il ritardo, aspettiamo i rientri di chi abbiamo fuori come Lukaku e Brozovic, che con Gagliardini sono importanti". FC


Fiorentina-Inter 3-4 | Tabellino

Marcatori: 2' Barella (I), 15' Lautaro (I), 33' Cabral (F) su rig., 60' Ikoné (F), 73' Lautaro (I) su rig., 90' Jovic (F), 95' Mkhitaryan (I)

FIORENTINA (4-3-3): 1 Terracciano; 2 Dodò (23 Venuti 83'), 4 Milenkovic, 28 Quarta, 3 Biraghi (15 Terzic 83'); 5 Bonaventura, 34 Amrabat (72 Barak 83'), 32 Duncan (; 22 Gonzalez (11 Ikoné 9'), 9 Cabral, 99 Kouame. A disposizione: 31 Cerofolini, 95 Gollini, 8 Saponara, 14 Maleh, 16 Ranieri, 27 Zurkowski, 38 Mandragora, 42 Bianco, 98 Igor. Allenatore: Vincenzo Italiano.

INTER (3-5-2): 24 Onana; 37 Skriniar, 6 De Vrij, 15 Acerbi; 36 Darmian (2 Dumfries 67'), 23 Barella, 20 Calhanoglu, 22 Mkhitaryan, 32 Dimarco ( 8 Gosens 67'); 10 Lautaro (12 Bellanova 85'), 11 Correa (9 Dzeko 61'). A disposizione: 1 Handanovic, 21 Cordaz, 14 Asllani, 33 D'Ambrosio, 45 Carboni, 46 Zanotti, 50 Stankovic, 95 Bastoni. Allenatore: Simone Inzaghi.

Ammoniti: Acerbi (I), Bonaventura (F), Dodò (F), Amrabat (F), Barella (I), Milenkovic (F), Dumfries (I) Recupero: 3' - 8'.

Arbitro: Valeri. Assistenti: Preti, Di Iorio. Quarto ufficiale: Serra. VAR: Mariani. Assistente VAR: Costanzo. (continua su Inter)

Fiorentina Vs Inter 3-4  gli highlights

Autore
https://www.infooggi.it - Il Diritto Di Sapere

Entra nel nostro Canale Telegram!

Ricevi tutte le notizie in tempo reale direttamente sul tuo smartphone!

Esplora la categoria
Sport.