• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Suso e Borini stendono il Genoa. Gattuso esulta

Liguria > Genova

GENOVA , 21 GENNAIO- 

Genoa e Milan si sfidano al Ferraris con Abate in campo dal primo minuto, con la novità di Borini e Musacchio titolare. Prandelli affida le chiavi dell' attacco al giovane Kouame, che nei primi 10 minuti mette in grossa difficoltà i centrali rossoneri, tanto che Zapata per contrastarlo, si procura un infortunio muscolare. A quel punto il secondo di Gattuso inserisce Andre Conti, dirottando al centro Abate in coppia con Musacchio. Il Genoa chiude gli esterni rossoneri e prova a spingere, costruendo un paio di palle gol nitide, ben sventate da Donnarumma e da un provvidenziale Bakayoko. Al minuto 40 il Milan esce dal torpore e ci prova prima con Calhanoglu, poi con un'azione di Conti. Sulla respinta del calcio d'angolo, Paquetà si coordina di sinistro e colpisce in pieno il palo. Rossoneri vicini al vantaggio nel finale di primo tempo, ma il risultato resta fermo sullo zero a zero.

Nella ripresa i rossoneri scendono in campo con un piglio diverso e giá nei primi 20 minuti si rendono pericolosissimi con Borini e Paquetà. Al minuto 27 il Milan trova la giocata del vantaggio. Conti sulla destra si sgancia, vede in area Borini che a rimorchio la piazza facile battendo Radu. Paquetà sale di livello e con Suso e Bakayoko si prende il centrocampo. Su una ripartenza Cutrone protegge palla, vede l'inserimento di Suso e lo serve con un grande assist. Lo spagnolo calcia di destro in diagonale e fulmina l'estremo difensore genoano. I rossoblu ci provano con Bessa e con una botta di Veloso su cui Donnarumma compie il miracolo e devia sulla traversa. Orsato dopo tre minuti fischia la fine. Borini e Suso regalano i tre punti al Milan, che da stasera sale al quarto posto in solitaria.