• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Svolta Ryanair: la compagnia aerea riconoscerà i sindacati per scongiurare scioperi

Liguria

DUBLINO, 15 DICEMBRE - Prima storica apertura di Ryanair verso i sindacati. La compagnia aerea irlandese ha annunciato di aver scritto ai sindacati dei piloti di Irlanda, Regno Unito, Germania, Italia, Spagna e Portogallo, invitandoli a colloqui per riconoscerli come organi rappresentativi in ognuno dei questi Paesi, purché istituiscano delle commissioni che si occupino delle questioni della compagnia. [MORE]

Lo comunica, in una nota, la stessa compagnia di Michael O’Leary: "Ryanair - si legge - cambierà la sua politica di lunga data di non riconoscere i sindacati al fine di evitare qualsiasi minaccia di interruzione del servizio ai suoi clienti e ai suoi voli da parte dei sindacati dei piloti durante la settimana di Natale. Ryanair ora chiede di interrompere le azioni minacciate per mercoledì 20 dicembre prossimo, «in modo che i nostri clienti possano aspettarsi di tornare a casa per Natale senza la minaccia o la preoccupazione" di scioperi.

Intanto oggi è in corso lo sciopero di quattro ore in Italia indetto da Anpac e Fit-Cisl a cui potrebbero partecipare i lavoratori di Ryanair, anche se è difficile che ci siano adesioni dopo le minacce dell’azienda nei confronti dei piloti e degli assistenti di volo, come raccontato sulle colonne de La Stampa nei giorni scorsi.

"Il riconoscimento dei sindacati - aggiunge O’Leary - rappresenta un cambiamento significativo per Ryanair, ma abbiamo portato già a compimento cambi radicali. Mettere i bisogni dei nostri clienti al primo posto ed evitare interruzioni ai loro voli di Natale è la ragione per cui noi adesso tratteremo attraverso sindacati nazionali riconosciuti e ci aspettiamo che queste strutture saranno concordate con i nostri piloti all’inizio del nuovo anno".

 

Giuseppe Sanzi

(fonte immagine tp24.it)