Tennistavolo Norbello: prezioso pareggio con Messina, domani Marcozzi e domenica A1 F

120
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
NORBELLO, 14 DICEMBRE 2018 - Giocano per la prima volta in casa e all’improvviso la via della perm...

NORBELLO, 14 DICEMBRE 2018 - Giocano per la prima volta in casa e all’improvviso la via della permanenza s’illumina. La A1 maschile è ancora troppo lontana dalla zona salvezza, ma bloccare sul pari una squadra tosta e notoriamente forte come il Top Spin Messina fa vedere tutto in discesa. Sabato arriva in via Azuni la Marcozzi Cagliari e muovere ulteriormente la classifica sarebbe un formidabile toccasana.

Domenica si attendono al varco anche le norbellissime che nel concentramento di Bagnolo San Vito devono trovare motivazioni per guadagnare definitivamente la salvezza e poter pensare a traguardi più nobili: ma non sarà facile.

Ultima giornata di andata per C1, C2 e D2, quest’ultime in campo sabato pomeriggio come antipasto al derbissimo di Sardegna per eccellenza.

“Non ero più abituato a gioire così tanto per un pareggio – esclama il presidente del Tennistavolo Norbello Simone Carrucciu – ma la sorpresa è stata bellissima e spero che in queste ore i nostri quattro giocatori possano trovare la concentrazione migliore pe regalarci altre sensazioni positive. Lo stesso mi auguro dalle nostre tre ragazze impegnate in Lombardia, si trovano in mezzo al guado e dipende solo da loro imprimere un solco definito a questa esperienza. Stiamo facendo molti sacrifici per tutti e ci aspettiamo una risposta adeguata, ma io sono sempre speranzoso”.

Campionato Serie A1 Maschile – Girone Unico Nazionale

Prima giornata di ritorno

Giovedì 13 dicembre 2018

Ore 18:30

Settima giornata di andata

Sabato 15 dicembre 2018

 Ore 18:30

 

Sede di Gioco

Palestra Comunale – Norbello (Or)

Tennistavolo Norbello Comuni del Guilcer

Top Spin Messina

3

3

Tennistavolo Norbello Comuni del Guilcer

Marcozzi Cagliari

 

 

IL COLLETTIVO RITROVA UN MAXIM KUZNETSOV VINCENTE

In panchina c’è anche un’altra piacevole sorpresa perché a distanza di qualche mese dall’ultima volta fa il suo ritorno il tecnico Franco Esposito: dà il suo autorevole contributo agli altri tre senatori (Maxim Kuznatsov, Ntaniel Tsiokas e Catalin Negrila) per assortire la formazione migliore che può contare sul giovane talento nigeriano Omotayo Olajide.

Ed è proprio quest’ultimo ad entrare in campo fortemente motivato e conscio delle sue potenzialità. L’approccio alla gara è talmente colmo di agonismo che Marco Rech ne rimane particolarmente scosso. Nel primo parziale il suo vantaggio arriva fino al 6-0, poi lo chiude 11-5. L’ospite reagisce e si ritrova costantemente in avanti nel set successivo finché in volata il nigeriano riesce a raddoppiare. Sentendosi la vittoria quasi in tasca tiene a bada con grinta l’avversario nel prosieguo, non concedendogli quasi nulla.

Anche nel match successivo è il Tennistavolo Norbello a prendere il pallino del gioco con Negrila che apre la gara stando costantemente in avanti su Antonino Amato, sino all’8-5. Un servizio fallito e altri punti perduti negli scambi dall’italo romeno consentono al rappresentante del Top Spin di recuperare e vincere di misura. Molto più netto appare il divario nel set a seguire con un Amato ancor più lucido. Sotto per 8-4 nel terzo, Negrila recupera e vince ai vantaggi dando speranze ai tifosi. Purtroppo le illusioni si infrangono di lì a poco perché il giallo blu sbaglia tutto consentendo all’avversario di aggiudicarsi set e partita con un divario netto.

Pure l’esordio di Ntaniel Tsiokas in via Azuni sembra tentennare complici errori evitabilissimi e a Jordy Piccolin non è sembrato vero poter passare in vantaggio con tale semplicità. Stesse dinamiche fino a metà della seconda partita, quando l’ellenico trova la via giusta per risalire la china, sufficiente a rimettere il match in carreggiata, visto che si porta anche in vantaggio dopo il terzo. Un calo di concentrazione del giocatore locale e qualche bella intuizione del bolzanino consegnano il verdetto finale al quinto set. A quel punto la difesa dell’ateniese diventa asfissiante e per Piccolin non c’è più nulla da fare.

Sprofonda inaspettatamente nel baratro Omotayo, contro un Amato che nei primi due segmenti di gara si mostra imprendibile. Prova a reagire nel terzo con cinque segnature consecutive che lo portano in vantaggio per 8-6. La rincorsa finisce lì perché viene ripreso e superato.

Sul 2-2 si affrontano Tsiokas e Rech. All’andata il campione di Castel Goffredo vinse a mani basse ma questa volta qualcosa è cambiata. Si spartiscono i primi due set, e il successivo è quello decisivo che si conclude 11-9 per l’ospite, dandogli il là per prevalere anche nel quarto, grazie ad un discreto margine di vantaggio acquisito nella fase centrale.  

Per l’ultimo match in cartello entrambe le panchine optano per i cambi. I locali schierano Maxim Kuznetsov, il clan siciliano fa scaldare Damiano Seretti. I due danno vita ad un’altra sfida dall’esito incerto sino all’ultimo punto. Parte bene Maxim che fa suo il primo punto applicando fedelmente quello che era il suo disegno tattico iniziale. Però nel secondo affiorano errori non preventivabili che consentono il pari ospite. Quasi sempre in vantaggio Maxim passa nuovamente in vantaggio di misura nel terzo. Seretti si rimette subito in sesto dominando largamente la quarta frazione. Nel set che può decidere la salvezza dei padroni di casa, la bandiera guspinese parte col piglio giusto e al cambio campo è in vantaggio 5-2. La meta si avvicina ancora di più (7-3), ma prima di esultare c’è da spaventarsi un po’ per il recupero avversario che guadagna 3 punti consecutivi. Kuznetsov fa azione di contenimento conservando 1-2 punti di vantaggio fino al 10-8 quando poi manda in visibilio i tifosi presenti.

PAROLA AI PROTAGONISTI

Maxim Kuznetsov: “Finalmente sono riuscito a battere Seretti con il quale perdevo sempre dopo match molto equilibrati. “Omo” offre una prova convincente con Rech senza mai esitare. Ci aspettavamo anche il bis, invece il troppo entusiasmo e l’impossibilità di imporre la sua tattica lo ha reso inoffensivo con Amato. Peccato perché avrebbe potuto fare meglio; bisogna dare atto ad Amato di essere un giovane che mostra grande padronanza nel gestire momenti difficili, tanti complimenti a lui. Tsiokas concede una prestazione autoritaria e migliora assai gli assetti tecnico – tattici rispetto all’andata contro Rech. Insomma il mio compagno ora è molto, molto più competitivo. Siamo molto contenti di questo pareggio perché difficilmente era preventivabile portare via dei punti ad una squadra ben assortita come il Top Spin. Questo pareggio ci dà tanta speranza soprattutto alla vigilia del derby con la Marcozzi che affronteremo con più entusiasmo e maggiore consapevolezza delle nostre possibilità; è positivo che tutti ci siamo sbloccati, giocheremo con tanta sicurezza addosso. Sarà difficile battere la Marcozzi, ma se ciò dovesse accadere la classifica si accorcerebbe e le speranze di salvezza affiorerebbero nuovamente”.

Franco Esposito: “Premetto che questa è stata la mia prima panchina dell’anno agonistico in corso: ho trovato un gruppo di professionisti molto affiatato e motivato. Da parte mia sono molto soddisfatto del risultato, frutto di un gioco di squadra. Abbiamo ottenuto un punto d’oro contro una squadra che a mio parere è molto più forte di noi. Sabato arriva la Marcozzi, sarà una battaglia, ma visto l’atteggiamento dei ragazzi, spero in un risultato positivo che potrebbe riaprire il nostro campionato in prospettiva di salvezza. In bocca al lupo ragazzi, e che crepi”.

LA GARA DI SABATO

Le due compagini isolane non hanno mai conosciuto la parola vittoria. Oggi il team cagliaritano, ultimo in classifica con un solo punto (contro i due norbellesi) ha ricevuto il Top Spin Messina, soccombendo per 4-0. Il rendimento migliore degli ospiti è del nigeriano Makanjuola Kazeem (25%), seguito dall’asseminese Johnny Oyebode (18,2%) e da Gabriele Piciulin (11,1%).

Campionato Serie A1 femminile – Girone Unico Nazionale

Seconda giornata di ritorno

Domenica 16 dicembre 2018

Ore 11:00

Terza giornata di ritorno

Domenica 16 dicembre 2018

Ore 14:30

 

Sede di Gioco

Palestra Scuole Medie – Bagnolo San Vito (Mn)

Tennistavolo Norbello Comuni del Guilcer

Teco Corte Auto



Tennistavolo Norbello Comuni del Guilcer

ASV Eppan



C’E’ DA SCOPRIRE SE SARA’ UN COLLETTIVO DA CARNE O DA PESCE

Procede spedito il massimo campionato femminile che affronta la fase centrale del girone di ritorno. Per il Tennistavolo Norbello duplice impegno abbastanza complicato che comincia a tu per tu con la vice capolista Cortemaggiore dell’ex Ganna Farladanska (83,3%) e dell’asso tritatutto ceca Renata Stribikova, ancora imbattuta. Completa il quadro Arianna Barani, con 6 vittorie personali all’attivo.

Risale ad appena 22 giorni fa la sfida d’andata con l’Eppan che terminò in parità. La formazione altoatesina precede di un solo punto le giallo blu ed è composta dalle sorelle Vivarelli (Debora e Evelyn, rispettivamente 88,9 e 22,2), da Giulia Cavalli (35,7%) e Denisa Zancaner (66,7%).

Attualmente la più prolifica delle guilcerine è la polacca Magdalena Sirkoska che con 12 successi personali all’attivo è al 75% di rendimento. Diana Styhar è al 46,2% con 6 vinte e sette sconfitte. La vastese Gaia Smargiassi vanta una sola vittoria.

“Affrontiamo due squadre alla nostra portata dove possiamo avere più chances di vittoria con il club altoatesino. Se ottenessimo in tutto due punti si farebbe un passo decisivo verso la salvezza matematica”. Così il maestro Eliseo Litterio alla vigilia del concentramento in Lombardia che continua la sua analisi: “Con il Cortemaggiore tutto dipenderà dalla formazione; ci preme che Magdalena eviti di scontrarsi con la 100% Renata Stribikova. In tal caso si aprirebbero le porte del pareggio e chissà, se le nostre fossero particolarmente in forma potrebbero anche ottenere il massimo risultato. Diversamente vedrei utopistico anche un pareggio. Con l’Eppan ce la possiamo giocare benissimo anche se non è chiaro se giocherà Evelyn Vivarelli oppure Denisa Zancaner, sperando di ripetere la prestazione dell’andata, magari con un ulteriore acuto di Diana che all’andata non riuscì ad imporsi sulla Zancaner”.

Campionato Serie C1 Maschile – Girone “O” Nazionale

Settima giornata di andata

Domenica 16 dicembre 2018

Ore 11:00

 

Sede di Gioco

Istituto Comprensivo Nitti – via Nitti – Roma (CA)

Eos Roma Zefiro

A.S.D. Tennistavolo Norbello

0

0

PER NON PRECIPITARE NEL BARATRO

Reduce da tre sconfitte consecutive, il team guilcerino prova a ritrovare il bandolo della matassa in casa di una formazione di centro classifica. Saranno in grado Andrea Zuccato, Federico Concas e Cesare Mozzi di ritrovare la strada smarrita?

Campionato Serie C2 Maschile – Girone Unico Regionale

Settima giornata di andata

Sabato 15 dicembre 2018

Ore 16:00

 

Sede di Gioco

Palestra Comunale – Norbello (Or)

ASD Tennistavolo Norbello

Tennistavolo Sassari



Scontro da ultima spiaggia per i giallo blu che hanno due punti in meno rispetto ai sassaresi. Eleonora Trudu, Andrea Franceschi e Antonello Ledda sono pronti a tutto.

Campionato Serie D2 Maschile – Girone “B” Regionale

Prima giornata di andata

Sabato 15 dicembre 2018

Ore 16:00


 

Sede di Gioco

Palestra Comunale – Norbello (Or)

ASD Tennistavolo Norbello

ASD Libertas Ping Pong Monterosello



SPERARE IN UNA CLASSIFICA PIU’ DIGNITOSA E’ LECITO

Anche in questo caso gli ospiti precedono di due punti il trio composto da Augusto Sau, Franco Sanna e Mauro Mereu. Vincere non è impossibile.


Visualizza la fotogallery

InfoOggi.it Il diritto di sapere