Tim Telecom:sciopero Slc Cgil, presidio davanti a uffici Cagliari

175
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CAGLIARI - 14 MARZO 2017 - Anche i dipendenti Tim Telecom della Sardegna sono interessati dallo scio...

CAGLIARI - 14 MARZO 2017 - Anche i dipendenti Tim Telecom della Sardegna sono interessati dallo sciopero nazionale, per l'intero turno di lavoro, proclamato dalla Slc Cgil dopo la disdetta dell'accordo integrativo comunicata il 6 ottobre scorso.

Un presidio si tiene stamane a Cagliari, davanti agli uffici di via Calamattia, in concomitanza con due manifestazioni a Roma e Milano. Una delegazione di lavoratori sardi partecipa a quella della capitale.

"L'intento e' quello di riportare l'azienda a piu' miti consigli, aprendo una reale trattativa alla luce del sole, che veda la convocazione del Coordinamento nazionale delle Rsu unico soggetto di contrattazione", spiegano le Rsu Telecom elette nella lista Slc Cgil in Sardegna. Il sindacato chiede un progetto industriale che garantisca i posti di lavoro in vista della futura delibera Agcom e degli effetti della concorrenza di Enel Open fiber, la revoca della disdetta dell'integrativo e dell'introduzione unilaterale del regolamento aziendale, il ripristino dei giorni di ferie, del trattamento di trasferta e delle ore di permesso, e il ritiro della disdetta del Cralt (circolo ricreativo).

La Slc Cgil, inoltre, contesta la "strategia dei tavoli separati" con l'azienda che il 23 febbraio scorso ha incontrato le segreterie nazionali di Cisl, Uil e Ugl, senza le rappresentanza del coordinamento nazionale delle Rsu.

E' questo il quadro "preoccupante" che ha convinto i lavoratori a manifestare davanti alla sede regionale di Tim Telecom Italia a Cagliari in difesa del posto di lavoro e contro una strategia aziendale che tende sempre di più ad isolare i lavoratori sardi.

Emanuela Salerno

Fonte immagine: www.toscanamedianews.it

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere