Torino, primo trapianto al mondo di bacino al Cto

113
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
TORINO, 25 FEBBRAIO 2015 – Al Cto della Città della Salute di Torino è stato eff...

TORINO, 25 FEBBRAIO 2015 – Al Cto della Città della Salute di Torino è stato effettuato, per la prima volta al mondo, un trapianto di bacino su un paziente di diciotto anni della provincia di Torino, affetto da osteosarcoma del bacino, un tumore osseo maligno ritenuto inoperabile.


Dopo aver effettuato 16 cicli di chemioterapia nel reparto di Oncoematologia dell’ospedale Regina Margherita, il ragazzo è stato sottoposto all’intervento, durato 11 ore e 30 minuti, durante il quale si è proceduto al trapianto di un emibacino di titanio-tantalio, materiale che si integra con le ossa umane, realizzato negli stati Uniti.
Il responsabile di Chirurgia oncologica ortopedica del Cto, Raimondo Piana, ha proceduto alla rimozione dell’emibacino destro e dell’anca colpiti dall’osteosarcoma, sostituiti in seguito con la protesi dal direttore della Clinica universitaria ortopedica del Cto, Alessandro Massè.
Il giovane si trova ora ricoverato in terapia intensiva.


Emozionato il padre del ragazzo, Bartolomeo Acotto, che ha dichiarato: «Senza questo intervento, mio figlio non ci sarebbe più. Se mi dicono dove lo vogliono, a questi medici faccio un monumento...con quella protesi al titanio ora è ancora più prezioso...».

«Non cantiamo ancora vittoria e continuiamo a pregare», ha concluso.


[foto: si24.it]


Antonella Sica

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere