• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Tortura, carceri, droghe. Stasera evento-concerto in Piazza Farnese a Roma

Lazio

ROMA, 26 GIUGNO 2013 – Non si ferma la mobilitazione a favore dell'introduzione del reato di tortura, del cambiamento della legge Fini-Giovanardi sulle droghe e dell'introduzione di una normativa a tutela della dignità umana in carcere. Cominciata lo scorso aprile, la campagna "Tre leggi per la giustizia e i diritti" prosegue anche in questi giorni con una serie di iniziative in tutta Italia volte a raccogliere le sottoscrizioni necessarie in favore di tre proposte legislative e che vedrà, a Roma, lo svolgimento di un concerto-evento in piazza Farnese, a partire dalle 18 di questa sera.

La prima proposta legislativa - dal titolo Introduzione del reato di tortura nel codice penale - nasce dall'idea che la proibizione legale della tortura sia uno degli elementi che qualificano un paese come democratico. Il testo della proposta di legge con la quale si vorrebbe introdurre il reato di tortura all'interno del codice penale del nostro paese è stato redatto su modello della Convenzione delle Nazioni Unite.

La seconda proposta – Per la legalità e il rispetto della Costituzione nelle carceri – riguarda il sistema carcerario italiano, prevedendo l'istituzione di un garante nazionale per i diritti dei detenuti, l'abrogazione del reato di clandestinità e alcune misure volte alla riduzione dell'affollamento penitenziario, tra cui modifica della legge Cirielli sulla recidiva, il rafforzamento del concetto di misura cautelare in carcere come extrema ratio e l'introduzione di un tetto agli ingressi in carcere attraverso il divieto di nuovi ingressi in quelle strutture che hanno già raggiunto il numero massimo di detenuti.

La terza proposta legislativa – Modifiche alla legge sulle droghe: depenalizzazione del consumo e riduzione dell'impatto penale – si propone di introdurre delle modifiche sostanziali alla legge Fini-Giovanardi, prevedendo la depenalizzazione del consumo, la diversificazione tra consumatori di droghe leggere e consumatori di droghe pesanti e la diminuzione delle pene, attuando al tempo stesso un rafforzamento dei servizi pubblici destinati alle tossicodipendenze.[MORE]

A Roma, oltre alla raccolta firme - cominciata già questa mattina in varie piazze della Capitale e che proseguirà lungo tutta la giornata - i comitati promotori hanno organizzato un concerto-evento in Piazza Farnese a supporto della campagna di sottoscrizioni in favore delle tre proposte di legge.

A partire dalle 18 si alterneranno sul palco di Piazza Farnese i promotori della campagna “Tre leggi per la giustizia e i diritti”, oltre a diverse personalità impegnate a favore dei diritti umani. Tra gli altri è prevista anche la partecipazione di Ilaria Cucchi, oltre che di numerosi artisti impegnati nella difesa e nella promozione dei diritti umani. Secondo quanto comunicato dai promotori, hanno confermato la loro presenza, tra gli altri, Andrea Satta dei Têtes de Bois, il regista di Diaz Daniele Vicari, gli Studenti della Scuola provinciale d'Arte cinematografica Gian Maria Volonté, il disegnatore Mauro Biani, ideatore del logo della Campagna, gli attori Salvatore Striano, protagonista di Cesare deve morire dei fratelli Taviani, e Paolo Calabresi; i cantautori Agnese ValleBuchoFlavio Giurato e Giorgio Panzera; i gruppi musicali Presi per caso e Riflessi.

Per sapere dove è possibile sottoscrivere le tre proposte di legge anche nei prossimi giorni è possibile visitare il sito internet www.3leggi.it.

Serena Casu