Trematerra alla cerimonia di presentazione dei 15 progetti finanziati dal PSR Calabria

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CATANZARO, 15 FEBBRAIO 2014 - L’Assessore regionale all’Agricoltura, Foreste e Forestazi...

CATANZARO, 15 FEBBRAIO 2014 - L’Assessore regionale all’Agricoltura, Foreste e Forestazione Michele Trematerra ancora una volta a sostegno della nascita di nuove realtà imprenditoriali in Calabria. In questo caso, in sinergia con il “Gal Valle del Crati” che, in seguito alla pubblicazione di tre bandi, ha selezionato quindici progetti di altrettanti beneficiari che riceveranno supporto per avviare la propria attività sul territorio. L’ammontare totale dei progetti, pari a circa 1.300.000 euro, è cofinanziato attraverso le Misure 121, 311-Azione 1, 312-Azione 2 e 323 del PSR Calabria 2007-2013. I progetti sono stati presentati nella sede del Gal Valle del Crati, dove è intervenuto lo stesso Assessore Trematerra.

Saranno ben dieci i comuni ove saranno avviate le nuove realtà d’impresa. In particolare, a San Benedetto Ullano, San Marco Argentano e Rose, partiranno a breve tre progetti di giovani imprenditori che riguardano il settore agrituristico, per un ammontare complessivo di 378.868 euro. Quattro, invece, le aziende che intraprenderanno la propria attività a Cerzeto, Lattarico, Altomonte e Mongrassano, beneficiarie di progetti inerenti la "piccola ristorazione", ovvero trattorie o piccoli ristoranti che propongono pietanze a base di prodotti locali o regionali. Questi progetti prevedono un supporto complessivo di 388.426 euro.

Nei comuni di Bisignano, San Vincenzo la Costa e Cerzeto, sono stati ammessi a finanziamento sette progetti cofinanziati attraverso la Misura 121 del PSR. Le imprese riguardano il settore agricolo e prevedono nuovi impianti di frutta in guscio, di erbe officinali, interventi in serre sperimentali o innovative, opere volte al miglioramento aziendale e all’allevamento del suino nero, per un importo totale di 497.883 euro. Tra i beneficiari anche il Comune di Malvito che ha ottenuto il finanziamento di un progetto a valere sulla Misura 323 del PSR, per un importo di 33.950,00 euro, grazie al quale la stessa amministrazione comunale potrà intervenire sulla torre medievale dell’antica cinta muraria, che verte in grave stato di abbandono.

“Ringrazio il Gal Valle del Crati per le importanti attività che svolge sul territorio – ha affermato Trematerra. Certamente si tratta di un’eccellenza fra i Gruppi di Azione Locale, che ci da grandi soddisfazioni perché continua a dimostrare di saper impiegare bene le risorse comunitarie, sempre al servizio delle esigenze e della crescita del territorio. Questo tipo di intervento è particolarmente degno di nota perché attraverso i fondi comunitari si favorirà la nascita e lo sviluppo di tante piccole aziende calabresi che, nonostante il momento di crisi, nel quale le banche non assistono le imprese, avranno modo di avviare o potenziare la propria attività. Mi preme sottolineare l’importanza dell’operato dei Gal, ed in questo caso del Valle del Crati – ha evidenziato - che svolgono il ruolo fondamentale di anello tra il territorio e le amministrazioni, riuscendo a cogliere in maniera più incisiva rispetto a chi lavora negli uffici, le necessità degli imprenditori e della popolazione in generale. Sono molto contento – ha proseguito l’Assessore - di vedere in sala, oltre agli imprenditori, tanti amministratori e rappresentanti delle associazioni di categoria, perché la filosofia del nostro Dipartimento è quella della condivisione delle scelte”.

Proprio la condivisione delle scelte, a detta dell’Assessore Trematerra, sarà il motore principale della nuova programmazione del PSR Calabria. “Per amministrare bene la cosa pubblica – ha affermato – è necessario condividere le scelte con il partenariato economico, istituzionale e sociale. Solo partendo da questo presupposto potremo vincere la sfida di portare la nostra Regione tra quelle ad obiettivo competitività. Soprattutto considerato che il settore dell’agricoltura, dati alla mano, e non solo per quanto riguarda la qualità della spesa, è già ai livelli di molte regioni a obiettivo competitività. A tal fine dobbiamo lavorare tutti insieme per essere maggiormente competitivi sui mercati con i nostri numerosissimi prodotti di qualità certificata”. 

Notizia segnalata da Regione Calabria

InfoOggi.it Il diritto di sapere