Unicef, appello al G7: nel Mediterraneo muore un bambino migrante al giorno
Societa' Lazio Roma

Unicef, appello al G7: nel Mediterraneo muore un bambino migrante al giorno

giovedì 25 maggio, 2017

ROMA, 25 MAGGIO - “Un numero maggiore di bambini sta affrontando la rotta del Mediterraneo Centrale per raggiungere l’Italia. Ciò significa che, per questo motivo, stanno morendo ancora più bambini” ha dichiarato Justin Forsyth, vicedirettore generale dell’Unicef.[MORE]

I dati diffusi in occasione del vertice G7 che avrà luogo domani e dopodomani a Taormina, evidenziano che dall'inizio dell'anno circa 200 bambini sono annegati, con una media di un infante al giorno, lungo le rotte del Mediterraneo, dal nord Africa all’Italia. I dati mostrano un incremento del 44% nel 2017 rispetto al 2016. Secondo le statistiche analizzate dal Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia, i migranti approdati in Italia sono circa 45mila di cui 5mila sono minori non accompagnati. “Un numero record di 26mila bambini non accompagnati e separati è arrivato in Italia lo scorso anno, ma se il trend attuale continuerà, questo dato sarà ampiamente superato nel 2017. Non è un record di cui andare fieri, ma un monito del nostro fallimento collettivo nell’assicurare a questi bambini rifugiati e migranti sicurezza e benessere” ha affermato Justin Forsyth.

Intanto, questa mattina, è stata posta in essere un'iniziativa simbolica sulla spiaggia di Sant'Erasmo, a Palermo: sono state disposte in acqua, da parte dei bambini, numerose barchette di carta per ricordare i bambini che rischiano la vita nel Mediterraneo, nonché un messaggio rivolto ai leader del G7 affinché intervengano per proteggere i minori. Al riguardo il vicedirettore di Unicef ha dichiarato: “È giusto che i leader del G7 si incontrino in un posto così simbolico e significativo per quella che è diventata una delle più grandi crisi del nostro tempo. Questo è il loro momento per dimostrare una leadership concreta che adotti un piano di politiche efficaci per aiutare a garantire sicurezza ai bambini rifugiati e migranti” informando della campagna, denominata #AChildIsAChild, il cui video sarà mostrato su un maxi-schermo nel centro di Taormina con il messaggio: “Leader del G7, proteggete i bambini rifugiati e migranti”

 

 

Immagine da: twitter.com

Caterina Apicella

Autore