Vasco Rossi: "Ligabue? Un bicchiere di talento in un mare di presunzione"

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ROMA, 7 AGOSTO 2011 – Lo scorso aprile, dalla pagina Facebook di Vasco Rossi, era partit...

 ROMA, 7 AGOSTO 2011 – Lo scorso aprile, dalla pagina Facebook di Vasco Rossi, era partita una polemica contro Ligabue che adesso sembra riaccendersi.

“Caro Liga, quando avrai scritto anche tu quasi duecento canzoni e avrai pubblicato 16 album inediti potrai essere messo sul mio stesso piano. Devi mangiare ancora un po' di polenta prima di poterti confrontare con me”: questo il messaggio comparso su Facebook la sera del 10 aprile, messaggio poi smentito dalla portavoce di Vasco, Tania Sachs.
Ma l'anteprima dell'intervista di Red Ronnie a Vasco, pubblicata ancora una volta sulla pagina ufficiale del social network più popolare, riaccende la polemica a distanza tra i due musicisti emiliani.

Red: “Si dice che tu abbia scritto su FB che Ligabue deve mangiare ancora molta polenta prima di potersi confrontare con te?”
Vasco: “Ma dai? Qualcuno ha scritto che Ligabue deve mangiare ancora molta polenta prima di potersi confrontare con me?”
Red: “Insomma l'hai scritto tu o no?”
Vasco: “Perchè dovrei scrivere delle banalità così ovvie”.
Red: “Ma insomma tu cosa ne pensi di Ligabue?”
Vasco: “Penso che sia un bicchiere di talento in un mare di presunzione”.

Questa l'ultima provocazione di Vasco, dopo la sua confessione, sempre su Facebook, sul cocktail di psicofarmaci, antidepressivi e vitamine, attraverso il quale il cantante emiliano si mantiene in “equilibrio accettabile”.

Lidia Tagnesi

InfoOggi.it Il diritto di sapere