• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Articolo 18, interviene Squinzi: "E' un mantra, va eliminato"

Lazio

ROMA, 21 SETTEMBRE 2014 - Dopo lo scontro fra Renzi e Camusso, ad intervenire sulla questione dell'abolizione dell'Articolo 18 è il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, che ha dichiarato un un'intervista della giornalista Maria Latella: "Io sono personalmente favorevole all'abolizione dell'Articolo 18 anche perché dobbiamo considerare che è un mantra che in tutto il mondo ci addossano".

Poi ha sottolineato : "Parlando in tutto il mondo ci dicono che in Italia non si può investire perché c'è l'articolo 18 e quando assumi un dipendente è per la vita". Inoltre, Squinzi è intervenuto sui fondi necessari per allargare gli ammortizzatori, dichiarando: "Bisogna fare chiarezza, il nostro sistema con le Cig speciali e in deroga è sbagliato perché permette di continuare la finzione che aziende esistano ancora quando invece hanno chiuso e sono decotte". [MORE]

"La cassa integrazione - ha chiarito - deve essere uno strumento importante per aziende in difficoltà, ma che abbiano prospettive di rilancio: la durata dovrebbe essere al massimo di un anno". Infine ha garantito il proprio impegno fino al termine del mandato in Confindustria: "In Italia circolano sempre tante fantasie: io credo in quello che faccio; in quei 500-600 giorni che mancano al termine del mio mandato continuerò a impegnarmi come presidente Confindustria perchè il paese ha bisogno di cambiare".

Valentina Vitali

(Foto: www.nanopress.it)