• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Regionali siciliane, "voti comprati a 25 euro": Tamajo nel mirino della procura

Sicilia

PALERMO, 11 NOVEMBRE – Edmondo ‘Edy’ Tamajo, neo eletto deputato regionale siciliano, nel mirino dei magistrati.[MORE]

La procura diretta da Francesco Lo Voi gli avrebbe infatti notificato un avviso di garanzia in quanto i quasi 14 mila voti ottenuti durante l’ultima campagna elettorale per le Regionali siciliane nelle fila di Sicilia Futura, sarebbero la risultante di una vera e propria compravendita: 25 euro per ogni voto ricevuto. Non stupisce quindi che Tamajo sia stato il più votato a Palermo e il terzo in Sicilia.

Il deputato risulta ora indagato per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione elettorale, i magistrati hanno mandato la Guardia di finanza a perquisire il suo comitato elettorale. Tamajo sarà convocato nei prossimi giorni al palazzo di giustizia, davanti al procuratore aggiunto Sergio Demontis e al sostituto Fabiola Furnari. Dopo l'arresto dell’esponente di Udc Messina Cateno De Luca per evasione fiscale, assolto ieri nel processo in cui era accusato di concussione e abuso d'ufficio, spunta ora il caso Tamajo, che non lascia del tutto basiti.

Già durante le Comunali di Palermo del giugno scorso aveva infatti favorito l’elezione di tutti e cinque i consiglieri comunali della lista di Uniti per Palermo. ‘Edy’ aveva creato il suo partito ad hoc all’interno di un movimento, Sicilia Futura, capeggiato dall’‘uomo dei consensi’, l’ex ministro Salvatore Cardinale. Si difende così il deputato originario di Mondello: "Tutto falso, non conosco affatto le persone di cui si parla nel provvedimento della procura".

 

Luna Isabella

(foto da leggioggi.it)