• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Zoom - Spartito Cinematografico, l'omaggio di Tosca al grande cinema

Calabria

RENDE (CS), 21 MARZO 2013. «Ricordavo il film Bellissima con la Magnani. Accanto a me un profumo di mandarini… una donna con la busta della spesa, commossa, disse piano piano al vicino: “Sarebbe bello diventà famosi”. Non capivo. Gli disse “Sta ragazzina ner film, gliè po cambià la vita, E pure alla madre. Sta miseria finisce…solo alberghi di lusso, fiori, profumi, amori e vita dolce a Via Veneto cò Charlton Heston, Nazzari e magari De Sica… in fondo che ce vò?” Poi l’uomo al mentolo gridò ancora qualcosa e tutti scoppiarono a ridere… pure la donna vicino a me… mi regalò un mandarino. Non lo so… era come in un sogno, come un film dentro un film… era come un viaggio nel buio…»

Il nuovo appuntamento con ArTau – Arti Assolutamente Urgenti (organizzato dal Cams dell’Università della Calabria con il sostegno della Fondazione Carical) è un viaggio nella memoria, nel ricordo, nel sogno; è un omaggio al cinema attraverso una scelta dei brani che hanno accompagnato le immagini di celluloide. Ne sono protagonisti, sul palco del Teatro Auditorium Unical, Tosca e l’Orchestra Roma Sinfonietta, in un emozionante spettacolo dedicato al cinema, con la regia di Massimo Venturiello e la direzione musicale di Ruggiero Mascellino.[MORE]

La celebre cantante e attrice è stata protagonista di un percorso musicale che l’ha vista interprete raffinata e popolare; per lei hanno scritto Lucio Dalla, Riccardo Cocciante, Ron (con il quale ha vinto, nel 1996, il Festival di Sanremo con il brano Vorrei incontrarti tra cent’anni), Chico Buarque de Hollanda, Ennio Morricone… E’ stata interprete di numerosi spettacoli teatrali, tra i quali ricordiamo Notte in bianco, Semo o non semo, Romana (omaggio a Gabriella Ferri), La Strada (adattamento del capolavoro di Fellini, che la vede protagonista nel ruolo di Gelsomina), Musicanti, Il Borghese gentiluomo (da Molière).

L’Orchestra Roma Sinfonietta si è costituita nel 1993 ed ha iniziato una collaborazione con l’Università di Roma "Tor Vergata" dove svolge attualmente la propria attività concertistica. Nel corso della sua storia ha collaborato con artisti quali Michael Nyman, Quincy Jones, Roger Waters, Dulce Pontes, Michael Bolton, Andrea Bocelli, Nicola Piovani, Luis Bacalov. Da circa dodici anni collabora stabilmente con Ennio Morricone con il quale tiene concerti nei più grandi e prestigiosi Teatri del mondo. Del Maestro Morricone l’Orchestra incide anche la musica, le colonne sonore per il cinema e la televisione.

Il concerto visto ieri a Rende (Cosenza) ha un incipit intenso – la Suite per archi di Michael Nyman tratta da Lezioni di piano - che subito trasporta gli spettatori in una dimensione nella quale convivono sentimenti diversi, ricordi e frammenti di pellicole viste e amate e che appartengono ormai all’immaginario collettivo. Si va dalle due più celebri edizioni di Pinocchio (il film Disney del 1940 e quello di Comencini del 1972) al Favoloso mondo di Amélie, da La violetera da Luci della Ribalta di Chaplin a Sinno me moro ascoltata in Un maledetto imbroglio di Germi, dalle note del Morricone leoniano (C’era una volta il West e C’era una volta in America) ai ritmi balcanici di Goran Bregovic di Train de vie – Un treno per vivere. E ancora Jules e Jim e Querelle de Brest, Bagdad Cafè e The Artist, Divorzio all’italiana e I Clowns. Le note sono spesso accompagnate dalla proiezione di sequenze dei film omaggiati, mentre Tosca passa con naturalezza da un brano all’altro, da un ritmo a un altro differente, abilmente supportata da musicisti di talento, creando una dimensione in cui passato e presente, vita e sogno, cinema e musica si fondono rendendo labili i loro confini: «Meglio sognare, meglio ricordare che vivere: del resto, che differenza fa?».

Il prossimo appuntamento di ArTau, il 29 Marzo 2013 alle 20,30, sarà ancora all’insegna del cinema, con Lina Wertmuller protagonista dello spettacolo Un'allegre fin du siécle.

Tommaso Spinelli