Addio a Malcolm Young, il chitarrista collante degli Ac/Dc

43
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
GLASGOW, 18 NOVEMBRE - "Oggi è con profonda tristezza che Ac/Dc deve annunciare la morte di M...

GLASGOW, 18 NOVEMBRE - "Oggi è con profonda tristezza che Ac/Dc deve annunciare la morte di Malcolm Young. Malcolm, insieme ad Angus, è stato il fondatore e creatore di Ac/Dc. Con grande dedizione, era la forza trainante della band".

Su Facebook, il profilo della band annuncia così la morte del musicista. "Come chitarrista, compositore e visionario, era un perfezionista e un uomo unico". Nato il 6 gennaio del 1953 a Glasgow, nel Regno Unito, ha iniziato a suonare con gli Ac/Dc all’età di vent’anni, insieme al fratello, ancor prima dell'arrivo di Bon Scott. Malcom fondò il gruppo insieme ad Angus nel 1973 in qualità di chitarrista ritmico, collante della band. Specialista di riff e accordature aperte, molto accreditato dalla maggior parte dei chitarristi, vantava un approccio che ricordava quello di Keith Richards.

Scrive così il fratello Angus nel post: "La sua lealtà verso i fan era ineguagliabile. Come suo fratello è difficile esprimere a parole ciò che ha significato per me durante la mia vita, il legame che avevamo era unico e molto speciale. Si lascia dietro un'enorme eredità. Malcolm, lavoro ben fatto". La band che da più di 40 anni è una leggenda del rock di matrice heavy, saluta Malcolm dopo aver condiviso con lui i momenti più tragici, come la morte di Scott, e quelli più solenni e trionfali, dal debutto di "Back in Black", celeberrimo riff della title track, tra gli album più venduti della storia, a "Rock or Bust" del 2014.

Il suo ultimo concerto a Bilbao, nel giugno 2010. Nel 2014 Malcolm si ritirò a vita privata per un principio di demenza. Da allora era ricoverato in un centro specializzato in una città australiana. Alla fine del "Black Ice Tour", nel 2010, la diagnosi di un cancro al polmone, lo ha costretto ad un'operazione di urgenza. In seguito, gravi problemi cardiaci hanno richiesto l'installazione di un pacemaker, fino all’insorgenza di una forma di Alkzheimer quando aveva già abbandonato l’attività musicale.

 

Luna Isabella

(foto da android.caotic.it)

InfoOggi.it Il diritto di sapere