Agrigento, minacce di morte al pm Patronaggio

5
Scarica in PDF
AGRIGENTO, 12 SETTEMBRE - Una busta con un proiettile è stata recapitata al quinto piano di V...

AGRIGENTO, 12 SETTEMBRE - Una busta con un proiettile è stata recapitata al quinto piano di Via Mazzini - sede della Procura di Agrigento - al pm Luigi Patronaggio, il magistrato che ha avviato il procedimento d'inchiesta a carico del Ministro dell'Interno Matteo Salvini per sequesto di persona, aggravato dalla reiterazione del reato.

"Zecca sei nel mirino", è una delle frasi intimidatorie apparse nella missiva. Sulla busta, il simbolo di Gladio, l'organizzazione paramilitare clandestina promossa dalla Nato negli anni della Guerra Fredda come 'antidoto' ad una potenziale invasione dell'Europa occidentale, da parte della vicina Jugoslavia e dell'Urss col sostegno del PCI.

Scattate le indagini dei Carabinieri del comando provinciale di Agrigento. La Procura di Caltanisetta - competente per il territorio - presieduta dal magistrato Amedeo Bertone ha aperto un'inchiesta. "Stiamo aspettando la trasmissione del fascicolo con la relazione - ha spiegato all'Adnkronos -. Sono stato avvertito telefonicamente e attendo gli atti". Oggi pomeriggio si è riunito il comitato per l'ordine e la sicurezza di Agrigento condotto dal prefetto Dario Caputo. 

Cristian D'Aiello

Fonte foto: Scrivo Libero

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere