• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Avvistato un unicorno nelle Marche: un capriolo con una mutazione genetica

Marche

ASCOLI PICENO, 11 LUGLIO - L'unicorno è l'animale dell'anno -sui social ovviamente-, ma a volte la natura supera le fantasie più stravaganti.

Tra i boschi fiabeschi dei Monti Sibillini, è stata avvistata, infatti, una creatura con un solo corno. Non un magico cavallo bianco, ma un giovane capriolo.

L'animale è stato ripreso da una una telecamera nascosta nella vegetazione e l'autore del filmato, Giuseppe Chiavari, è rimasto sorpreso quando ha visto le immagini che aveva registrato, dichiarando di non aver mai visto, in tanti anni di riprese, un esemplare del genere.

Il corno unico potrebbe essere dovuto a una malformazione genetica - secondo l'etologo Enrico Alleva - ed in natura esisterebbero altri casi come questo.

Molto probabilmente il mito, in passato, è stato ispirato da un'animale del genere. Vi sono addirittura raffigurazioni di civiltà antichissime, come quella Sumeri. Nella tradizione medievale poi, al corno è stata attribuita la capacità di neutralizzare i veleni. Simbolo di purezza e castità, venne rappresentato anche su emblemi e stemmi.  

Peculiare la zona in cui è avvenuto l'avvistamento, non lontana dalla grotta della Sibilla che, secondo la leggenda, ospitava un regno fatato, in cui vivevano creature meravigliose. [MORE]

Emanuela Salerno

Fonte immagine: www.juzaphoto.com