Bologna: scomparsa 12enne, chattava su Facebook con uno sconosciuto

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
BOLOGNA, 12 FEBBRAIO 2014 - Si chiama Sarah Merveille Mbala Kupa, ha dodici anni ed è scompar...

BOLOGNA, 12 FEBBRAIO 2014 - Si chiama Sarah Merveille Mbala Kupa, ha dodici anni ed è scomparsa Martedì pomeriggio da Bologna. La ragazzina, che doveva recarsi al doposcuola alle ore 15.30, non si è presentata, ma l'allarme è scattato solamente alle 19.00, quando la madre non l'ha vista rientrare a casa.

Gli ultimi ad aver interagito con lei sono stati i compagni di scuola, ma resta da chiarire se gli insegnanti del doposcuola abbiano tentato di avvertire la madre Sarah o meno. La donna, non appena si è accorta che la figlia non avrebbe fatto ritorno, ha allertato prontamente la Polizia.
La dodicenne è dunque stata cercata in tutto il quartiere Navile ed in stazione, ma di lei non vi era traccia. Sarah ha lasciato a casa sia il cellulare che un biglietto, sul quale ha stato scritto: «Me ne vado, ma vi vorrò sempre bene». La madre ha assicurato che la ragazzina non si era mai allontanata prima d'ora, pertanto vi è grande preoccupazione.

Inoltre, la donna ha fatto sapere che la dodicenne "chattava" su Facebook con uno sconosciuto. Ricostruendo quanto accaduto, la madre di Sarah ha dunque spiegato: «Domenica sera stava parlando su Facebook con una persona sconosciuta. Le ho detto di fare attenzione e che le avrei preso il cellulare. Lunedì, quando è tornata da scuola, glielo ho ripetuto».

Martedì, la ragazzina avrebbe detto ad un'amica che non si sarebbe recata al doposcuola poichè non si sentiva bene. Sempre puntuale, Sarah sarebbe dovuta rientrare intorno alle ore 18.30, ma così non è stato, dunque la madre, mezz'ora dopo, ha lanciato l'allarme. Successivamente, la donna ha notato sia il cellulare che il bigliettino lasciato da Sarah.

Per aiutare la famiglia di Sarah Merveille Mbala Kupa
-E' consigliabile condividere questo articolo o una fotografia della ragazzina (in Fotogallery) sui propri profili sociali specificando i dati noti del caso.
-Se possibile, allertare i propri contatti di Bologna e provincia, ma non tralasciare le altre città emiliane e regioni limitrofe.
-In caso di avvistamento allertare immediatamente la Polizia (113) e la famiglia, al numero telefonico 346.733809

(Foto da ilrestodelcarlino.it)

Alessia Malachiti

InfoOggi.it Il diritto di sapere