Canapa in piazza a Conversano. La Regione Puglia farà da sponsor all'evento

159
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
CONVERSANO (BA)- 12 SETTEMBRE 2011 – I benpensanti storceranno sicuramente il naso di fr...

 CONVERSANO (BA)- 12 SETTEMBRE 2011 – I benpensanti storceranno sicuramente il naso di fronte a tale notizia e probabilmente sarà tutto un fiorire di dibattiti e polemiche. Fatto sta l’evento si preannuncia grandioso e i ragazzi di CanaPuglia presenteranno i progetti per il nuovo anno. L’associazione ha fatto parlare sé a livello nazionale per aver coltivato, per la prima volta in Puglia, un intero campo di cannabis sativa, non contenente la sostanza drogante, il Thc. 

Sabato 17 ettembre l’antica Norba sarà quindi il teatro dell’ appuntamento. Si inizia nel pome-riggio in via Adua, zona dei licei. Molto in programma, con musica e seminari, ma l’intento è far conoscere le molteplici potenzialità della canapa, curative e non.


Si inizia con l’architettura e, grazie all’Anab (Associazione nazionale architettura bioecologica), si terrà il seminario «La Canapa: una grande risorsa anche per l’Edilizia - Il Programma UE INATER». Durante il convegno si parlerà appunto dell’impiego della canapa nell’edilizia e per chi vorrà partecipare, sarà data l’oppurtunità di partecipare al cantiere scuola, la cui partenza è fissata nella primavera del 2012.


Oltre l’utile, anche il dilettevole, soprattutto alla musica, che sarà rappresentata sul palco Nico Different Mudù e dai Rhomanife, che suoneranno insieme ai Genovesi del gruppo Ri-Percussioni sociali. Il duetto è spiegato dal fatto che Genova e Conversano sono gemellate da tempo per quanto riguarda la canapa. Claudio Natile e Carmine Campanello i ragazzi di CanaPuglia, che organizza il tutto, in contatto con la Festa della Fratellanza di Genova, dove sarà presente un banchetto informativo di CanaPuglia, vincitrice dell’ultimo bando Bollenti Spiriti.


Musica, architettura, ma anche medicina. Per gli interessati, sarà possibile rivolgersi allo sportello informativo della canapa terapeutica; sportello presso il quale saranno presenti Andrea Trisciuoglio, presidente della cellula Luca Coscioni di Foggia, Stefano Balbo, vice-presidente di Associazione Cannabis terapeutica e Alberto Sciolari, di Pazienti Impazienti Cannabis.


Come in ogni festa di piazza che si rispetti, non può mancare l’aspetto mangereccio con tanto di cena a base di canapa, tutta a base della pianta dai mille usi, il cui uso più stupido è sicuramente fumarne le foglie essiccate. Si diceva della cena il cui menù è molti ricco: pizza, frittelle, taralli, caffè.


Non mancherà l’aspetto ecologico della serata e sarà dimostrata la produzione della carta di canapa dal titolo «Come nasce la carta di canapa». Molti ignorano che dalla canapa è possibile anche produrre carta e questo ridurrebbe in maniera sensibile il numero di alberi abbattuti.  Non tutti sanno che questa pianta è infatti un ottimo elemento per la produzione di carta. Proprietà, questa, particolarmente stimata, perché il suo utilizzo ridurrebbe di gran lunga l’abbattimento di alberi.

In tema di canapa e di sostanze potenzialmente psicotrope e stupefacenti, Claudia Sterzi, vice-presidente di A.s.c.i.a. e segretaria di @.r.a. (Associazione Radicale Anti-proibizionista) illustrerà le problematiche della legge Fini- Giovanardi che inasprisce le pene per la detenzione di sostanze potenzialmente stupefacenti.

 

Giovanni Dimita

InfoOggi.it Il diritto di sapere