• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Casarotto: situazione stabile ma disperata

Friuli Venezia Giulia

TRIESTE - La situazione di Thomas Casarotto, il 19enne ciclista veneto caduto al Giro del Friuli, è 'stabile e gravissima'.
Lo ha riferito il portavoce della Uc Arcobaleno Generali: "contrariamente a quanto comunicato, Thomas Casarotto versa in gravi condizioni nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine, ma è ancora in vita. Il ragazzo è mantenuto sotto costante osservazione dall'equipe medica di Neurochirurgia dell'ospedale friulano che sta mettendo in atto ogni tentativo possibile per mantenere in vita il 20enne ragazzo vicentino".
Casarotto era caduto ieri lungo una discesa a Pesariis (Udine), nel corso della terza tappa della gara Under 23 del giro del Friuli, con un'andatura intorno agli 80 chilometri. [MORE]

Secondo una prima ricostruzione, il ciclista vicentino ha urtato lo specchietto retrovisore di un suv parcheggiato a lato della strada, cadendo rovinosamente a terra e rimanendo colpito alla testa. Le sue condizioni sono apparse subito molto gravi per via di un trauma cranico e il giovane corridore è stato subito trasportato d'urgenza con un elicottero del 118 all'ospedale di Udine. Qui ha riaperto gli occhi, ma la speranza era stata di breve durata. I medici non hanno mai sciolto la prognosi. E s'è diffusa la voce della morte. I carabinieri di Udine hanno eseguito i rilievi dell'incidente che verranno messi a disposizione della magistratura per l'eventuale inchiesta.