Catanzaro-Lecce 0-0, calabresi e salentini non si fanno male [VIDEO]

Scarica in PDF
CATANZARO, 26 GENNAIO 2014 - Catanzaro e Lecce non vanno oltre lo 0-0 al “Nicola Ceravolo&rdqu...

CATANZARO, 26 GENNAIO 2014 - Catanzaro e Lecce non vanno oltre lo 0-0 al “Nicola Ceravolo”. Il Lecce si ferma dunque a cinque vittorie consecutive. Salentini che nella ripresa hanno giocato in dieci per oltre 25 minuti. Anche per questo, il pareggio può far piacere alla squadra di Lerda.

Tanti espulsi e poche emozioni, è questo il riassunto di Catanzaro-Lecce. Una partita ruvida e abbastanza spezzettata. Protagonista del match anche il direttore di gara, che ha allontanato ben tre componenti dalla panchina del Catanzaro. Espulso anche Papini, tra i salentini, che si è visto sventolare il cartellino rosso per un fallo su Germinale al 64’. Il Lecce interrompe, dunque, la serie di vittorie consecutive. Oggi poteva arrivare il sesto successo di fila ma di fronte ha trovato un Catanzaro ben messo in difesa. La classifica dei salentini non cambia, con i leccesi sempre terzi a quota 34 punti. Situazione diversa per il Catanzaro che scivola al quinto posto in classifica, in coabitazione con il Pisa, in virtù dei 31 punti conquistati. Ma andiamo a rivivere, con la nostra cronaca, le emozioni di questo match tra giallorossi.

Il primo tempo è dominato dalla noia, oltre che dal vento. La partita si accende al 20’ quando Lopez colpisce Marchi a palla lontana. La terna arbitrale non segnala nulla e la panchina del Catanzaro si scalda. A farne le spese è l’allenatore del Catanzaro, Oscar Brevi, che viene allontanato dalla panchina per le veementi proteste. Al 28’ il Catanzaro prova a dare una scossa al match. Discesa del difensore Di Chiara, quest’ultimo serve Fioretti che calcia e mette la palla in rete. Tutto bello se non fosse che l’arbitro aveva già fermato il gioco per posizione di fuorigioco. Il bomber del Catanzaro ci riprova un minuto dopo ma la palla termina abbondantemente a lato. Alla mezz’ora esatta inizia a spingere anche il Lecce. Miccoli scodella un calcio di punizione all’interno dell’area di rigore, D’Ambrosio prova a metterci la testa ma non c’arriva per questione di centimetri. Al 40’ clamorosa occasione per il Catanzaro. Fioretti fa la sponda per Russotto che calcia a giro di prima intenzione e colpisce il palo a Perucchini battuto. E’ l’ultima delle poche occasione della prima frazione di gioco. Nel recupero l’arbitro allontana per proteste anche l’allenatore in seconda del Catanzaro, Passariello. Si va a riposo sullo 0-0.

Nessun cambio in avvio di ripresa. Al 48’ subito in avanti il Lecce. Ferreira Pinto serve Bogliacino che, di testa, sfiora il gol per pochi centimetri. Un minuto dopo l’azione è la stessa, ma Doumbia non riesce ad intervenire sul pallone. Al 52’ è ancora il trequartista salentino a provarci. Questa volta Bindi deve intervenire e bloccare il pallone. Al 63’ gran sinistro di Miccoli dal limite dell’area di rigore, Bindi respinge non senza qualche difficoltà. Un minuto dopo l’arbitro vede un colpo proibito di Papini sul volto di Germinale. Per il direttore di gara si tratta di rosso diretto. Lecce in dieci per 25 minuti abbondanti. Al 73’ pallone vagante all’interno dell’area di rigore leccese. Germinale non c’arriva per un soffio, brividi per la difesa salentina. All’81’ Benedetti serve per vie centrali Tortolano, quest’ultimo avrebbe la possibilità di avanzare verso l’area di rigore ma preferisce calciare dalla distanza. Palla lontanissima dalla porta di Perucchini. All’86’ Catacchini serve Madonia che colpisce di testa, palla che sfiora di poco la traversa. L'ultimo tentativo è di Tortolano, al 93'. Il suo tiro, dai 25 metri circa, è bloccato a terra da Perucchini. Finisce così, 0-0. Sorride il Lecce, un po' meno il Catanzaro.

Di seguito il tabellino della gara assieme ai risultati e alla classifica aggiornata:

CATANZARO – LECCE 0-0

CATANZARO (4-4-1-1): Bindi; Catacchini, Rigione, Ferraro, Di Chiara; Marchi (dal 79’ Madonia), Vitiello, Vacca (dal 61’ Germinale), Benedetti; Russotto; Fioretti (dal 72’ Tortolano). (Scuffia, Bacchetti, Calvarese, Casini). All.: Brevi.

LECCE (4-2-3-1): Perucchini; D'Ambrosio, Abruzzese, Diniz, Lopez; Papini, Amodio (dal 56’ Zigoni); Ferreira Pinto (dal 74’ Beretta), Bogliacino, Doumbia; Miccoli (dal 65’ De Rose). (Petrachi, Vinetot, Barraco, Rullo). All.: Lerda.

ARBITRO: Antonio Rapuano di Rimini (Assistenti: Matteo Bottegoni di Terni e Nicola Fraschetti di Perugia).

NOTE – Pomeriggio soleggiato e ventilato, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 3.430 compresa la quota abbonati (presente una sparuta rappresentanza ospite) per un incasso non comunicato. Ammoniti Fioretti, Marchi, Germinale e Rigione per il Catanzaro. Abruzzese e Beretta per il Lecce. Espulso Papini (L), al 64’, per gioco scorretto. Al 20’ viene allontanato dalla panchina l’allenatore del Catanzaro, Oscar Brevi, a causa delle eccessive proteste. Al 47’ p.t. viene allontanato dalla panchina l’allenatore in seconda del Catanzaro, Fernando Passariello, a causa delle eccessive proteste. Al 91’ viene allontanato dalla panchina il DS del Catanzaro, Armando Ortoli, a causa delle eccessive proteste. Angoli 4-2 per il Lecce. Recuperi p.t. 3' e s.t. 5'.

Giovanni Cristiano

Risultati della 21^ giornata

Barletta
Frosinone
2-1
Catanzaro
Lecce
0-0
Gubbio
Prato
1-0
L'Aquila
Ascoli
2-1
Nocerina
Pisa
0-2
Paganese
Viareggio
0-3
Perugia
Grosseto
3-2
Pontedera
Salernitana
2-0
HA RIPOSATO:
Benevento

 

Classifica alla 21^ giornata

Perugia
41
Frosinone
39
Lecce
34
L'Aquila
32
Pisa
31
Catanzaro
31
Benevento
28
Pontedera*
28
Prato
26
Grosseto
25
Salernitana
24
Gubbio
23
Viareggio*
20
Barletta
18
Ascoli
15
Nocerina
12
Paganese
10

* = una gara da recuperare

PENALIZZAZIONI:
Ascoli -4;
Nocerina -2.

VIDEO: "Catanzaro - Lecce 0-0 | Highlights and Goals Lega Pro I Div. Gir.B 21^ Giornata 26/01/2014"


InfoOggi.it Il diritto di sapere