• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Centrodestra unito: "Esecutivo con M5S o voto entro l'estate"

Friuli Venezia Giulia

TRIESTE, 28 APRILE – “La trattativa tra M5S e PD si risolverà con nulla di fatto. Zero possibilità”[MORE], afferma il segretario della Lega Matteo Salvini, ribadendo l’unità del centro destra, nonostante il mancato comizio comune con gli alleati e qualche nuovo attrito con Belusconi, smentendo il retroscena sul suo abbandono della coalizione dopo le regionali per fare un esecutivo con Di Maio.

“La mia parola - sottolinea a Radio 1 a 'Gioco a premier' - vale più delle ambizioni di Di Maio. Io non riuscirei a fare quello che fa Di Maio un giorno parla con la Lega e il giorno dopo parla con il Pd. Io rispetto gli elettori. Spero che Di Maio faccia un bagno di umiltà e torni a sedersi al tavolo del Centrodestra". "Se dovessi scommettere un euro - aggiunge - scommetterei su un governo che rispetti il voto del 4 marzo quindi con centrodestra e 5 stelle. Se così non fosse: elezioni, anche prima di ottobre". "Anche con la legge elettorale invariata - continua Salvini - il centrodestra vincerebbe. Tanto lo sanno tutti che Renzi e Di Maio non c'azzeccano l'uno con l'altro”.

Proprio sull’ipotesi di un accordo con di Maio, Berlusconi è categorico: “Impossibile. non c'è nessuna possibilità di un accordo con il M5S ”. E aggiunge: “Non credo ad un accordo tra Pd e M5S, per il Pd sarebbe l'inizio della fine", ha detto anche Berlusconi a Trieste. Cosa succede? "secondo me succede che il centrodestra torna in Parlamento con un proprio governo per ottenere anche altri voti oltre ai suoi e magari" arrivare alla fiducia "attraverso delle astensioni”. “E’ un governo che in altri Paesi, ha rappresentato una cosa che non ha suscitato nessuna sorpresa, ed è un governo di chi ha vinto le elezioni, che si presenta con un programma molto concreto, di tre/ quattro cose che si impegna a fare nei primi cento giorni e che chiede al Parlamento la maggioranza su questo progetto” ha ribadito Berlusconi.

Un sentiero che trova d’accordo anche Meloni, “l’incarico di Premier deve andare a Salvini”, ha detto la Presidente di Fratelli d’Italia, che sull’ipotesi di un governo tra M5S e PD ha detto: “Siamo pronti a scendere in piazza”.

Fonte immagine: liberoquotidiano.it

Alessia Panariello