Commissione consiliare, nessun taglio alle refezioni

33
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
AOSTA, 11 NOVEMBRE 2015 – Terminata la III Commissione consiliare di Aosta, competente i...

 AOSTA, 11 NOVEMBRE 2015 – Terminata la III Commissione consiliare di Aosta, competente in materia di servizi alla persona e centrata principalmente su quelli dedicati all'infanzia. Su questo ultimo punto, l'assessore Andrea Edoardo Paron ha fornito qualche dato significativo, di numeri che in qualche modo si riversano anche a livello economico sul comune: “ogni mattina 3100 studenti si recano in 25 scuole del comune di Aosta, di ogni ordine e grado. In città ci sono 1160 iscritti alle secondarie, 1200 alle primarie e 700 alla Scuola dell'infanzia, senza contare le paritarie che raccolgono parte dell'utenza”.

“L'amministrazione, continua Peron, si occupa per Statuto della manutenzione degli stabili, sia ordinaria che straordinaria, dei servizi alla persona, delle attività di pulizie, di servizi accessori richiesti delle Istituzioni Scolastiche, del trasporto in collina, delle refezioni e di attività extrascolastiche come testimoniato dalle ludoteche comunali”. Capitolo a parte sulle refezioni, che non verranno tagliate: “Mentre per le pulizie spenderemo approssimativamente 560mila euro IVA inclusa e 43mila per il trasporto che riguarda sia pullman che gli accompagnatori, il servizio di refezione, che interessa circa 1900 studenti costa 1 milione 30mila euro”. Cifra sulla quale grava anche la scelta di utilizzare prodotti bio.

Foto: aostasera.it

Dino Buonaiuto

InfoOggi.it Il diritto di sapere