Daniele Petralia alle Settimane Musicali di Stresa

27
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
STRESA (VB)- Un’eccellenza italiana della musica classica, il pianista Daniele Petralia, part...

STRESA (VB)- Un’eccellenza italiana della musica classica, il pianista Daniele Petralia, partecipa al programma delle "Settimane Musicali di Stresa e del Lago Maggiore".
Il prestigioso festival di Stresa che ha avuto inizio da appena qualche giorno ( 30 luglio 2010) è ormai un appuntamento unico per i grandi artisti di rilievo internazionale che si incontrano ogni estate per godere di un programma ricco di concerti di altissimo valore artistico.
Il Maestro Petralia,catanese di nascita, ha svolto in questi anno un’intensa attività concertistica che lo ha portato ad esibirsi presso importanti sedi in Italia, Austria, Svizzera, Germania, Francia, Romania, Grecia, Marocco, Stati Uniti, Canada, Giappone, effettuando anche registrazioni per radio e televisioni fra cui Radio-France a Parigi. Ha collaborato come solista con prestigiose orchestre quali l’Orchestra Sinfonica Siciliana, l’Orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania, l’Orchestra Sinfonica di Stato di Arad, l’Orchestra dell’Accademia delle Settimane Musicali di Stresa, l’Orchestra dell’Università Kore di Enna, l’Orchestra Filarmonica del Nuovo Mondo di Montreal, eseguendo concerti di Mozart, Beethoven, Chopin, Rachmaninoff.


Il M° Petralia si esibirà Domenica 22 agosto 2010 alle ore 20.30 nel Palazzo dei Congressi di Stresa, sede storica del Festival insieme ad una delle migliori orchestre al mondo, la Sydney Symphony, diretta in questo concerto dalla prestigiosa mano del Maestro Vladimir Ashkenazy. Vladimir Ashkenazy ha costruito una carriera straordinaria, non solo come uno dei pianisti più famosi e venerati del nostro tempo, ma come un artista la cui vita creativa comprende una vasta gamma di attività e che continua ad offrire ispirazione per gli amanti della musica in tutto il mondo.
È lo stesso Ashkenazy che descrive il pianista Petralia quale artista “molto dotato, di un’indiscutibile eleganza e brio e con un buon impatto sul pubblico e presenza scenica”.
“Talento, versatilità e alto livello nel fare musica” sono stati evidenziati dall’attuale direttore dello Stresa Festival , Gianandrea Noseda che ha affermato: “Il recente invito al Festival di Stresa ha confermato ancora una volta la sua abilità di pianista capace d’inviare dei valori musicali al pubblico con un’elevata precisione tecnica ed una raffinata e significativa interpretazione...”.
La verve empatica del musicista è espressa in ogni sua performance artistica, grandi opere sono presenti nel suo repertorio musicale, la cui difficoltà di esecuzione è magistralmente superata con grande professionalità e tecnica.
Il programma musicale del concerto del 22 agosto è una selezione di tre opere di tre autori illustri J. Sibelius ( Rakastava Suite), L. van Beethoven (Concerto n. 5 per pianoforte “L’Imperatore”) e A. Skrjabin (Sinfonia n. 3).

InfoOggi.it Il diritto di sapere