Dopo il premio KeepOn riparte il tour degli Eugenio in Via Di Gioia

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Riceviamo e Pubblichiamo MILANO, 19 OTTOBRE 2015 - Riparte il tour della band più ascol...

Riceviamo e Pubblichiamo

MILANO, 19 OTTOBRE 2015 - Riparte il tour della band più ascoltata a Torino su Spotify e fresca vincitrice del premio KeepOn come migliore rivelazione live dell’anno. Date in tutta Italia per presentare ad un pubblico sempre più numeroso il loro “Lorenzo Federici”:

 

14.11.15 / Club 71 (Abbadia San Salvatore – SI)

23.10.15 / Bookique (Trento)

24.10.15 / Spazio Musica (Pavia)

30.10.15 / Cap 10100 (Torino)

27.11.15 / Deja Vu’ (Sant’Egidio – TE)

28.11.15 / Na Cosetta (Roma)

11.12.15 / Arci Bellezza (Milano)

12.12.15 / H2NO (Pistoia)

13.12.15 / Old Tower Pub (Novara)

18.12.15 / Diavolo Rosso (Asti)

23.12.15 / FAQ (Grosseto)

 

Il loro disco d’esordio “Lorenzo Federici” (Libellula) è uscito a dicembre 2014 ed i giovanissimi torinesi Eugenio In Via Di Gioia, già vincitori del premio della critica all’ultimo Premio Buscaglione, stanno facendo parlare moltissimo di sé, con un disco che ha ricevuto innumerevoli consensi di pubblico e critica, fino alla partecipazione alla compilation "Sotto il Cielo di Fred" (in compagnia di Brunori Sas, Dente, Perturbazione, Lo Stato Sociale e molti altri) e all'invito a partecipare come ospiti al Premio Leo Ferrè a giugno 2015. A luglio 2015, inoltre, tre loro canzoni si collocano al primo, secondo e terzo posto come brani più ascoltati a Torino su Spotify ed esce il loro nuovo video “Non Ancora”, presentato in anteprima su Vevo.

Ma è sul palco che la giovane band torinese è travolgente e dà il meglio di sé, dimostrazione evidente il primo posto come rivelazione live 2014-2015 nella classifica KeepOn, il loro pubblico che continua a crescere ed il #primotour, la cui tranche invernale 2014-2015 di circa 40 date è culminata con un evento sold out all’Hiroshima di Torino a cui è seguito un tour estivo di oltre venti date in alcuni dei festival più importanti d’Italia, duettando sul palco anche con Dente e Lo Stato Sociale. Un disco ed un live che partono dalla strada (gli Eugenio In Via Di Gioia nascono come buskers) e dalla tradizione delle balere, dello swing e del folk italiano fino ad arrivare al nu-folk inglese di questi ultimi anni, reinterpretando la tradizione e rivestendola di un realismo che legge con amara allegria i nostri tempi. Chiunque li abbia visti dal vivo almeno una volta ne è rimasto colpito, provare per credere.

SUL WEB: www.facebook.com/EugenioInViaDiGioia

BIOGRAFIA EUGENIO IN VIA DI GIOIA

Eugenio Cesaro nasce piangendo nel 1991 e rinasce cantautore nel 2011, suona per strada e per strada trova l'ispirazione per gran parte dei suoi testi. Continua a suonare per la gente, ma è nel settembre 2012 che il fato benevolo lo conduce inaspettatamente verso due ottimi e pazienti musicisti. Emanuele Via e Paolo Di Gioia sembrano essere nati per dare una forma al nome del gruppo e insieme mantenere viva la speranza di Eugenio. I tre incontrano nel marzo 2013 Lorenzo Federici, generando un’intesa fin da subito. Il gruppo è completo. Gli Eugenio in Via Di Gioia si contraddistinguono fin dagli albori per la loro voglia di farsi sentire: suonano più che possono, per strada come buskers, nei locali e ai concorsi, sprigionando dal vivo una incredibile energia. A luglio 2013 pubblicano "Ep Urrà", primo ep autoprodotto in 1000 copie e finanziato grazie ad una campagna su Musicraiser, dal quale ad aprile 2014 viene estratto il video del brano "Perfetto uniformato". Nel 2014 partecipano al concorso “Sotto il cielo di Fred”, indetto dal Premio Buscaglione, aggiudicandosi tra oltre 600 band iscritte il Premio della Critica. Questo riconoscimento gli consente di partecipare nell'estate 2014 a dieci tra i migliori festival estivi Italiani (tra cui Collisioni, Musica W, iScream Festival, Alpette Free Rock, The Hangover Summer Fest), raccogliendo consensi importanti in tutte le date, esaurendo le copie della prima tiratura di "Ep Urrà" e condividendo il palco con Vinicio Capossela, Le luci della centrale elettrica, Modena City Ramblers, Eugenio Finardi, Brunori Sas, Zen Circus e molti altri. Sulla scia di questa esperienza vengono invitati ad esibirsi al Traffic Torino Free Festival, nella stessa sera del concerto di I Cani vs Max Pezzali. A settembre 2014 esce il video-documentario di "Ho perso", che racconta l'esperienza del loro tour estivo ed anticipa il disco d'esordio "Lorenzo Federici" (Libellula/Audioglobe), uscito il 5 dicembre 2014.

Notitiza segnalata da Ufficio Stampa Libellula Press

InfoOggi.it Il diritto di sapere