Elena Ceste: il corpo potrebbe essere stato occultato nel canale in un secondo momento

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
ASTI, 16 NOVEMBRE 2014 - Continuano le indagini sul ritrovamento di Elena Ceste, scomparsa da Costig...

ASTI, 16 NOVEMBRE 2014 - Continuano le indagini sul ritrovamento di Elena Ceste, scomparsa da Costigliole d'Asti in data 24 Gennaio.

Al momento, l'unico indagato per l'omicidio e l'occultamento del corpo resta il marito, Michele Buoninconti, il quale respinge fortemente le accuse mosse nei suoi confronti. Di contro, le dichiarazioni rilasciate dall'uomo ai giornalisti lasciano palesare ancora numerose contraddizioni.

Alle indagini si sono aggiunti anche alcuni esperti in Geologia, i quali stanno esaminando il canale di scolo nel quale sono stati ritrovati i resti della donna. Sembra di questi giorni la notizia del prelievo dal canale stesso di fogliame risalente alla scorsa primavera, operazione che non dovrebbe però rallentare il lavoro degli inquirenti. Mentre aggiunge l' ipotesi che, coprendo il corpo in un secondo momento, sia stata utilizzata della terra o del fango misto al fogliame.

Quello che sembra essere certo è che il cadavere di Elena Ceste non sia stato gettato nel fiume Tanaro poichè, sebbene il canale sia ad esso collegato,i diversi tornanti (anche a 90°, ndr) e lo scorrere lento del corso d'acqua, rendono impossibile lo spostamento del corpo fino al punto in cui è stato rinvenuto.

Tra i resti, si troverebbe anche una parte del fegato della donna, che verrà analizzata per poter comprendere al meglio ciò che può -eventualmente- avere ingerito. Risulta discutibile che parte dell'organo non appaia decomposta poiché, nell'arco di nove mesi circa, anche i batteri presenti nell'acqua ne avrebbero dovuto compiere il disfacimento.

E' quindi possibile che il corpo di Elena Ceste sia stato occultato nel rio Mersa in un secondo momento. Inoltre, gli uomini del Ris avrebbero rinvenuto un telo agricolo proprio nel punto in cui sono stati ritrovati i resti. La presenza del telone, se legata alla donna, ne dimostrerebbe l'occultamento, andando così ad escludere definitivamente la possibilità che Elena Ceste sia caduta accidentalmente nel canale.

(Foto da lastampa.it)

Alessia Malachiti

InfoOggi.it Il diritto di sapere