Germania, allarme per la bambola 'Cayla': "Viola la privacy"

38
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
BERLINO, 18 FEBBRAIO - Le autorità dell’agenzia federale tedesca per le reti di te...

BERLINO, 18 FEBBRAIO - Le autorità dell’agenzia federale tedesca per le reti di telecomunicazioni (Bundesnetzagentur) hanno chiesto ai rivenditori in Germania di ritirare dagli scaffali una bambola, che potrebbe essere usata come strumento di spionaggio. "La mia amica Cayla", della ditta americana Genesis Toys, è una bambola connessa alla rete, controllabile a distanza anche attraverso uno smartphone ed è dotata di un microfono collegabile via Bluetooth nel raggio di dieci metri. 

Secondo i funzionari dell’agenzia qualsiasi estraneo potrebbe ascoltare quanto dicono i bambini o addirittura entrare in contatto con loro."Oggetti che nascondono telecamere o microfoni e che possono trasmettere dati inavvertitamente minacciano la sfera privata delle persone", ha affermato in una nota il presidente dell'agenzia, Jochen Homann.

L'Agenzia federale ha ricordato che in Germania sono vietati tutti i giochi in grado di registrare immagini e suoni di nascosto, poiché è troppo alto il rischio che questi siano trasferiti all'insaputa dei genitori. La Bundesnetzagentur ha specificato che il suo obiettivo è di informare del pericolo che ‘Cayla’ costituirebbe, ma non ha richiesto ai negozi alcun dato per identificare chi ha comprato la bambola, dando


Giuseppe Sanzi

(fonte immagine mirror.co.uk)

InfoOggi.it Il diritto di sapere