L'hip hop sbarca al Conservatorio, a Messina la lezione del rapper Amir

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MESSINA, 20 MAGGIO 2014 - Sarà il rapper Amir Issaa protagonista della lezione sulla musica r...

MESSINA, 20 MAGGIO 2014 - Sarà il rapper Amir Issaa protagonista della lezione sulla musica rap e la cultura hip hop che si terrà mercoledì 21 maggio mattina presso il Conservatorio di musica Arcagelo Corelli di Messina.

La lezione fa parte del progetto “Incontri Utili”, una serie di masterclass nati con lo scopo di creare un ponte culturale in territori extra-jazzistici, ma, anche un prezioso approfondimento per confrontare diversi tipi di culture e approcci musicali. Il progetto -infatti- è aperto, oltre che agli studenti di jazz, a tutti gli studenti del Conservatorio anche afferenti le discipline classiche. 

Amir inizia la sua attività nel 1992 come breaker e come writer, successivamente si cimenta con le rime e coi i beat inaugurando quella che sarà la sua carriera in campo musicale. Ha pubblicato cd per numerose etichette indipendenti e major, è attivamente impegnato in campo sociale dove porta in prima persona la sua esperienza di figlio di immigrato. “Sono felice di essere un potenziale anello di congiunzione tra i retaggi classici che tramanda un intuizione come il Conservatorio e la musica rap che in questo contesto io rappresento -commenta l’artista-. La storia dimostra come l’incontro, lo scontro e l’integrazione di diverse culture generino sempre dei progressi culturali di cui le società hanno sempre beneficiato”. 

Il rap è la colonna sonora nel suo percorso, e proprio grazie a questa musica, trova un mezzo per raccontare al mondo le sue difficili esperienze. Le sue origini, lo portano in modo del tutto naturale ad affrontare nei suoi brani anche il tema delle seconde generazioni, ed essendo tra i primi in Italia ad vivere realmente queste esperienze, diventa un punto di riferimento per i ragazzi con le sue stesse caratteristiche, avendo una costante visibilità mediatica, come nel caso del brano "Caro Presidente" del 2012, un video-appello rivolto al presidente della Repubblica in cui lo si invita ad affrontare il tema dello Ius Soli, e grazie anche alla collaborazione con la piattaforma Change.org, ottiene in pochi giorni decine di migliaia di firme consolidando il suo status di testimonial delle nuove generazioni di Italiani. A dicembre 2013 è protagonista assieme a Saturnino del programma Gierrieri su La7.

Per visionare il videoclip ufficiale clicca qui

Puoi trovare Infooggi GrooveOn anche su Facebook e su Twitter

(Notizia segnalata da Nextpress Ufficio Stampa)

Katia Portovenero

InfoOggi.it Il diritto di sapere