Imola, maestra di 55 anni ai domiciliari: botte e insulti ai bambini dell’asilo

198
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
IMOLA, 17 DICEMBRE – Ai domiciliari una maestra di 55 anni con l’accusa di maltrattamenti aggrav...

IMOLA, 17 DICEMBRE – Ai domiciliari una maestra di 55 anni con l’accusa di maltrattamenti aggravati e lesioni personali continuate ai danni dei bambini di una scuola per l’infanzia di Imola. Stando a quanto si apprende, le violenze fisiche e psicologiche nei confronti dei giovani allievi si sarebbero protratte dal 2015 al 2018.

La donna avrebbe avuto anche atteggiamenti denigratori verso alcuni alunni stranieri della sua classe, rivolgendo loro inequivocabili frasi a sfondo discriminatorio e razziale. Svariate sarebbero le intercettazioni che documenterebbero i metodi non consoni, nonché le vessazioni verbali e fisiche alle quali venivano sottoposti i piccoli allievi. 

Tra i vari soprusi ai discenti, un bambino sarebbe stato raggiunto da un pugno in testa sferrato dalla docente perché il minore aveva fatto cadere alcuni giochi; una bambina colpita in modo violento alle mani per averle messe in bocca, mentre un altro bimbo sarebbe stato colpito al viso con un flauto per aver sbagliato i tempi di esecuzione durante un’esercitazione musicale. 

Luigi Cacciatori 

Fonte immagine: ilfattoquotidiano.it


InfoOggi.it Il diritto di sapere