InArt - Pour le plaisir des yeux

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
BORDIGHERA (IM), 21 LUGLIO 2013 – Fino al prossimo 30 settembre, gli spazi espositivi di Villa...

BORDIGHERA (IM), 21 LUGLIO 2013 – Fino al prossimo 30 settembre, gli spazi espositivi di Villa Regina Margherita, sede dell’ultima regina d’Italia e della pregevole collezione Terruzzi, ospiteranno “Pour le plaisir des yeux”, una mostra dedicata al tema del viaggio reale e metaforico, promossa dalla Fondazione Famiglia Terruzzi.

Un’esperienza visiva emozionante, “per il piacere degli occhi”, come preannunciato dal titolo; ma anche un percorso surreale, parallelo, fra diversi linguaggi espressivi, un invito ad osservare il mondo con uno sguardo nuovo. Nell’allestimento, curato da Eleonora Turbiani, gli scatti intensi del fotografo Matteo Carassale sono accostati ad alcune opere - anche monumentali - dello scultore Stefano Bombardieri, più volte ospitato alla Biennale di Venezia. A partire dal giardino della Villa il visitatore è accolto come in un parco giochi fantasmagorico dagli animali di Bombardieri, mostri marini o preistorici, elefanti, coccodrilli, rinoceronti a grandezza naturale, che cedono il posto ai lottatori di sumo e ad improbabili bagagli african style.

Una mostra di dialoghi e relazioni sotto il segno dell’immaginazione e dell’ironia, tra colori, forme e profumi di luoghi lontani o dello spirito, un tuffo nel regno della natura o in un’altra dimensione dove niente è quel che sembra.

Come scrive Annalisa Scarpa - direttrice della Fondazione Terruzzi – sul catalogo (Silvana Editoriale) disponibile al bookshop del museo: «Ci ha sedotto subito, al primo incontro, l’idea di poter esporre, uno accanto all’altro, il dialogo serrato tra tali due linguaggi: lo scatto che in un clic immortala un’emozione che non è mai solo epidermica, ma che al contrario nasconde un fiume in piena di sensibilità, e l’iperrealismo surreale di masse che raccontano di una fauna fantastica, sovente gigante, che ci osserva con i suoi occhi stupiti».

Informazioni:
www.fondazioneterruzzivillareginamargherita.it


(Immagini: dalla pagina facebook della Fondazione Famiglia Terruzzi Villa Regina Margherita, la locandina della mostra, due foto di Matteo Carassale e un’opera dello scultore Stefano Bombardieri)

Domenico Carelli
 

InfoOggi.it Il diritto di sapere