Italia 5 Stelle, Assange: ''Con Grillo sbaragliate la stampa corrotta''

39
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
PALERMO, 26 SETTEMBRE - Sul blog di Grillo sono online i ringraziamenti per l’edizione 2...

 PALERMO, 26 SETTEMBRE - Sul blog di Grillo sono online i ringraziamenti per l’edizione 2016 di Italia 5 Stelle conclusasi ieri, uno in particolare è dedicato a Julian Assange, il capofondatore e caporedattore di Wikileaks. Il giornalista australiano ha parlato al popolo grillino collegandosi in diretta dall'ambasciata dell'Ecuador a Londra in cui è rinchiuso da 4 anni e mezzo: ‘’l'ONU ha dichiarato che è detenuto illegalmente e noi lo supporteremo con tutti i mezzi a nostra disposizione’’, si legge sul blog.


‘’Il vostro esempio dall’Italia mi dà conforto’’, le parole di Assange che ha parlato di stampa corrotta e di come sia stata sbaragliata, grazie a Grillo, dal Movimento, impresa che in qualche modo sta conducendo Corbyn in Inghilterra. L’attacco ai giornalisti è poi proseguito senza sconti: ‘’Le menzogne pubblicate dalla stampa provocano le guerre. Credo che ogni giornalista sia responsabile di almeno 10 morti’’. Poi i saluti dell’ex comico per il fondatore di Wikileaks alla fine del collegamento: «Grazie Assange faremo qualcosa per te, vedremo: una petizione all’Onu. E ti verremo a trovare, se ci pagate il viaggio... Scherzo».


Il movimento ha sposato la causa di Assange fin dal 2013 quando una delegazione di portavoce, tra cui Di Battista, si è recata presso Londra per esprimere la propria solidarietà all’uomo detenuto illegalmente a Londra: ‘’Abbiamo deciso di incontrare Assange perché con lui condividiamo le battaglie per la trasparenza dell’informazione, per la libera circolazione delle notizie e per la libertà di stampa, diritti che aumentano il livello di consapevolezza dei cittadini. Nascondere le informazioni è uno dei tanti modi che i potenti hanno per accrescere il proprio potere personale. Julian è un combattente, un comandante ribelle sotto assedio.’’

 

Maria Azzarello

 

 


fonte immagine:www.makemefeed.com

InfoOggi.it Il diritto di sapere