L'XI Edizione del premio Cartagine

72
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
INSIGNITO ANCHE IL SINDACO DI ROMA ALEMANNO ROMA 10 DIC. 2011 - All’insegna del progresso soc...

INSIGNITO ANCHE IL SINDACO DI ROMA ALEMANNO
ROMA 10 DIC. 2011 - All’insegna del progresso sociale, del sapere e della diffusione della cultura, si è svolta a Roma, nella prestigiosa sede della sala della Protomoteca, la cerimonia di conferimento del Premio Internazionale Cartagine, un premio attraverso il conferimento del quale l’Accademia Cartagine intende gettare un ponte ideale tra i diversi popoli che si affacciano sul Mediterraneo.


I temi della sinergia e del rilancio dialogo tra i popoli sono stati richiamati nel discorso di apertura della cerimonia di premiazione dal Presidente dell’Accademia che organizza la manifestazione, Alessandro della Posta mentre il Segretario Generale della stessa Accademia ( che ha sede nelle Marche, a Corridonia ) ha posto in particolare evidenza come i premiati di questa edizione potranno essere additati quali esempi atti alla comprensione di valori che stanno sempre più perdendo di pregnanza, quali la solidarietà, il rispetto, la sinergia tra i popoli di tutto il mondo.


Perché il premio è intitolato a Cartagine, la città punica già potente circa mille anni prima di Cristo? Il riferimento è da ricercarsi proprio all’epoca di quella lontana civiltà sorta e cresciuta sulle sponde del “ mare nostrum “ che costituiva allora la sola parte di mondo conosciuta; da qui la particolarità di essere insigniti del prestigioso Diploma rappresenta oggi il segno tangibile della notorietà intesa non come oggi viene definita, ma come segnale universale di assimilazione di doti che i personaggi meritevoli di essere conosciuti a livello internazionale e mondiale emanano in relazione al fenomeno di globalizzazione che facilita ai tempi nostri ogni tipo di conoscenza.


Inoltre, il Premio, pur rappresentando un segnale di notorietà per chi ne viene insignito, rappresenta altresì la rampa di lancio per quelle personalità che, ancor poco note al grande pubblico, si impegnano, a volte con tenacia e sacrificio, per la divulgazione della cultura, della imprenditorialità, della scienza in genere.
Diversi sono gli orientamenti tematici che costituiscono le “ sezioni “ nelle quali la Giuria del premio si impegna per la ricerca e la individuazione delle insigni personalità: essi spaziano dalla Pace e Difesa dei Diritti Universali dei Popoli, all’Arte, alla Politica ed alle Relazioni Internazionali, all’Economia, allo Sport, e finanche alla Sicurezza Stradale per arrivare fino allo Sport.
Tra i premiati di questa undicesima edizione abbiamo avuto il grande piacere, se non l’onore, di veder figurare nell’elenco la Dott. Elisabetta Caffau ed il Prof. Antonio Del Monte ( Astronomia ), Valentina Vezzali ( Sport ), Dominique Quattara ( Tutela dell’Infanzia e della Gioventù ), Gianni Alemanno ( Politica e Relazioni Internazionali ), Luca Abete, inviato della popolare trasmissione televisiva Striscia la Notizia ( Giornalismo ), oltre al Sindaco di New York Michael Bloomberg ed all’Arcivescovo di Hong Kong Joseph Zen-Kiun.
Alla cerimonia di premiazione hanno assistito diversi rappresentanti del mondo della cultura, della politica e della stampa, questi ultimi assai efficacemente assistiti dalla sempre efficiente ed elegante Dott.ssa Mariangela Petruzzelli.


(notizia segnalata da ANDREA GENTILI)

InfoOggi.it Il diritto di sapere