La regione dei laghi in Lombardia: un itinerario rilassante attraverso antichi borghi

214
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
La Lombardia, seconda per dimensione in Italia, è una regione conosciuta per la sua industria...

La Lombardia, seconda per dimensione in Italia, è una regione conosciuta per la sua industrializzazione avanzata. Pochi sanno invece che la Lombardia è una terra ricca di laghi e di piccoli bacini di una bellezza da mozzare il fiato.

Non soltanto è possibile intraprendere percorsi naturalistici, fare bird-watching o semplicemente rilassarsi godendo della tranquillità che benedice questi luoghi, ma per chi non sa star fermo è possibile fare sport. Parliamo di numerose tipologie di sport: da quelli d’acqua con canoe, windsurf e naturalmente il nuoto, al deltaplano fino ad arrivare al golf, solo per citarne alcuni. C’è inoltre sempre spazio per il turismo culturale in questa terra incantata.

Per intraprendere questo itinerario, attraverso i meravigliosi paesaggi della Regione, abbiamo preso ispirazione da un blog post creato da Hertz sulla Lombardia che ci ha permesso di scoprire dei luoghi ricchi di storia e cultura. Ognuno di questi specchi d’acqua, infatti, è coronato da borghi, castelli e monasteri che si affacciano sul litorale e che non smettono mai di sedurci. Ma vediamo quali sono i principali: 

Lago di Garda

Sul più grande lago d’Italia si affacciano numerose cittadine come: Sirmione, con la famosa Rocca Scaligera e le Grotte di Catullo, la villa romana che pare appartasse alla famiglia del poeta latino. Fra le altre cittadine vi consigliamo di visitare Gardone Riviera, con la sua magica architettura Art Nouveau, e ancora Desenzano, Lonato, e sicuramente Salò (capitale della Magnifica Patria durante il periodo della dominazione veneziana, ma anche capitale della Repubblica Sociale Italiana del governo fascista).

 

Lago Maggiore
Così chiamato perché ritenuto il più grande è, invece, secondo per estensione e profondità. Anche qui non mancano interessanti borghi da visitare come Ranco, Ispra, che si affaccia sulla sponda orientale del lago. Abitata sin dall’età del ferro, il paesaggio attuale è caratterizzato da tracce di fornaci costruite in antico. Vi raccomandiamo, inoltre, di non perdere assolutamente la Rocca Borromea di Angera. Uno dei castelli che si conserva meglio in tutta la regione, la Rocca domina il lago dalla sua posizione privilegiata, sopra una collina alta circa 200 metri.

 
Lago di Como
Chi non ricorda l’incipit dei Promessi Sposi: “Su quel ramo del lago di Como...”. Per tutti gli italiani è come un secondo inno di Mameli. Il ricordo, infatti, è dei più cari e ci sembra di aver visitato già questi luoghi. Andarvi sarà un’emozione unica. Qui è possibile visitare la fantastica Villa d’Este (Cernobbio), Villa Serbelloni e la Villa Melzi (Bellagio), senza dimenticare la Villa Lucini - Passalacqua a Moltrasio. Edificata nel ‘700 per volere della famiglia Odescalchi, la splendida villa ospitò, fra gli altri, personaggi come Vincenzo Bellini, ospite dal 1829 al 1833, Napoleone e Churchill.

 
Lago d’Iseo
Il più piccolo dei “grandi laghi” della Lombardia in quanto a dimensioni, non è certo da meno per bellezza. Il lago d’Iseo, che si trova a cavallo fra le provincie di Bergamo e Brescia, ospita infatti una perla rara: Montisola, la più grande isola all’interno di un lago di tutta l’Europa.
Questi sono solo alcuni spunti per visitare una regione ricca di storia e di itinerari naturalistici fra i più belli. Per il resto... a voi la mappa.
 

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere