La teenager tedesca scappata per arruolarsi all'Isis è stata catturata a Mosul

33
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MOSUL, 23 LUGLIO - La teenager Linda Wenzel, scomparsa da Pulsnitz un anno fa è stata ritrova...

MOSUL, 23 LUGLIO - La teenager Linda Wenzel, scomparsa da Pulsnitz un anno fa è stata ritrovata lo scorso 13 luglio in un bunker sotterraneo sotto la città vecchia di Mosul. Era fuggita di casa il primo luglio del 2016 dicendo ai genitori che sarebbe stata fuori per tutto il fine settimana con un gruppo di amici, ma da quel giorno non si è più fatta sentire e vedere.

Linda era scappata per arruolarsi ai militanti dell'Isis a Mosul, ma dopo la riconquista della città da parte dell'esercito iracheno è stata ritrovata insieme ad altre donne, mogli e vedove del califfato. I militari si sono subito insospettiti dal suo aspetto europeo e triste. Inizialmente ha dichiarato di chiamarsi Meriem e di essere russa, ma poi si è scoperto essere proprio Linda, tedesca, che nel corso di un anno si è sposata ed è diventata vedova di guerra del militante che l'aveva convinta a fuggire.

La madre ha riconosciuto la ragazza dalle immagini che le sono state inviate dalla procura di Dresda.

L'intelligence tedesca ha scoperto il suo percorso di radicalizzazione: un anno fa è stata adescata da un ragazzo sui social di cui con il tempo si è innamorata e si è fatta convincere a convertirsi e a radicalizzarsi, fino a che ha deciso di partire per Mosul.

Chiara Fossati

immagine da elpaisinternacional.com

InfoOggi.it Il diritto di sapere