Luca Abete e i bossoli in riva al mare

37
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
GIUGLIANO (NA), 10 MAGGIO 2013 - Sulla spiaggia si va per raccogliere conchiglie. A Giugliano, in pr...

GIUGLIANO (NA), 10 MAGGIO 2013 - Sulla spiaggia si va per raccogliere conchiglie. A Giugliano, in provincia di Napoli, però, può capitare di imbattersi in ben altri oggetti, molto meno preziosi e sicuramente più pericolosi. A Lago Patria, infatti, c’è una spiaggia costellata di bossoli di ogni dimensione, alcuni arrugginiti dal tempo, altri ancora lucidi. L’inviato di Striscia la Notizia Luca Abete è andato a dare un’occhiata e ha scoperto che i residui di proiettile sono l’indesiderato frutto delle numerose esercitazioni militari che vengono tenute, durante l’anno, proprio su quella spiaggia.

Questo fenomeno non rappresenta solo un problema ambientale - i bossoli, infatti, contengono percentuali di piombo che restano sulla sabbia e in mare - ma anche un pericolo per i frequentatori della zona. La spiaggia libera data in concessione per le esercitazioni si trova proprio al centro di due stabilimenti balneari che, con le belle giornate, iniziano a riempirsi di bagnanti.

La situazione appare davvero surreale ed è confermata da alcuni video amatoriali che sono stati consegnati alla redazione campana di Striscia la Notizia in cui si vedono i proiettili raggiungere la battigia e finire in acqua, proprio come se ci si trovasse nel bel mezzo di un film di guerra.

I bossoli raccolti dal’inviato campano sulla spiaggia, sono entrati a far parte dei soggetti fotografici del suo progetto OnePhotoOneDay, la dinamica mostra di autoscatti che Luca Abete porta avanti da più di due anni. La Foto in Pegno n°885, pubblicata oggi su www.onephotooneday.it e sul social network Flickr, è accompagnata da questa didascalia: “Per un pugno di ...bossoli!”.

La Redazione

 

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere