Macabra scoperta. Mutilavano arti per intascare assicurazioni, anche un morto

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
PALERMO, 15 APRILE - C'è anche un morto tra le vittime dell'organizzazione criminale che truffava l...

PALERMO, 15 APRILE - C'è anche un morto tra le vittime dell'organizzazione criminale che truffava le assicurazioni a Palermo. E' quanto emerge dall'inchiesta della Procura che ha portato al fermo di 34 persone. La vittima è un cittadino tunisino, Hadry Yakoub, trovato morto su una strada alla periferia del capoluogo, per questa vicenda erano state già fermate lo scorso agosto tre persone. All'extracomunitario sarebbero state somministrate dosi di Crack per evitare che si potesse sottrarre alle lesioni. La morte, in un primo momento decretata come conseguenza di un incidente stradale, in realtà era stata determinata dalle fratture multiple procurate al tunisino da appartenenti all'associazione criminale al fine di inscenare un finto incidente. I responsabili non avevano poi esitato a fingere comunque che il tunisino fosse rimasto vittima di incidente stradale.

InfoOggi.it Il diritto di sapere