Melfi, uccide la moglie e poi si toglie la vita

609
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
MELFI (POTENZA), 8 MAGGIO - Pochi minuti dopo le sette di oggi, un uomo di 33 anni ha ucciso la mogl...

MELFI (POTENZA), 8 MAGGIO - Pochi minuti dopo le sette di oggi, un uomo di 33 anni ha ucciso la moglie, di anni 27, e poi si è tolto la vita. È accaduto a Melfi, all’interno dell’abitazione nella quale la coppia, sposata da circa un anno, risiedeva. L’uomo era una guardia giurata.

Dalle prime informazioni emerse, risulta possibile che l’uomo abbia sparato almeno due colpi di pistola contro la donna, originaria dell’Est Europa, e con la stessa arma si sia suicidato. Sul posto, allertati da un vicino di casa che avrebbe udito i colpi di pistola, si sono recati i Carabinieri del comando provinciale di Potenza. Presenti anche i colleghi della Scientifica e il magistrato del Tribunale di Potenza Veronica Calcagno. Sono in corso gli accertamenti urgenti ed irripetibili.

Sembrerebbe, che l’uomo abbia ricevuto una telefonata mentre era in servizio, durante il turno di notte, e che sia tornato a casa prima della fine del turno. Una volta giunto nell’abitazione, almeno secondo quanto finora ricostruito, tra i due sarebbe nata una lite, al culmine della quale la guardia giurata ha freddato la moglie per poi ricorrere all’estremo gesto.

Luigi Cacciatori

InfoOggi.it Il diritto di sapere