Parigi: ricostruiamo Notre-Dame

502
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
PARIGI, 18 APRILE - Dopo l'incendio che lunedì sera ha devastato la Cattedrale Cattolica, simbolo d...

PARIGI, 18 APRILE - Dopo l'incendio che lunedì sera ha devastato la Cattedrale Cattolica, simbolo di Parigi, Notre-Dame, oggi le prime dichiarazioni del Padre rettore Mario Fabbroni:" Niente Notre-Dame per i prossimi 5/6 anni".
Una decisione sofferta ma necessaria per mettere completamente  in sicurezza la struttura e le opere in essa, c'è bisogno di tempo e di capitale da investire. La cattedrale gotica, subirà uno stop ai visitatori. Essendo di proprietà dello Stato, come la maggior parte degli edifici religiosi francesi, è già stata avviata una maxi colletta internazionale ai fini della ricostruzione, è stato raccolto un milione di euro, altri 20 milioni sono stati donati a Macron dalla miliardaria brasiliana Lily Safra, 10 milioni dalla Società farmaceutica Sanofi che ha dei siti anche in Italia, 5 milioni di dollari messi a disposizione dalla Disney. Il Presidente americano Trump, dopo un colloquio con Papa Francesco, con un twitt in queste ore, ha offerto l'aiuto dei migliori esperti statunitensi per la ricostruzione.

 Dopo il crollo maestoso della guglia centrale, proprio ieri il comandante dei pompieri, Gabriel Plus, ha detto che c'è una minaccia non indifferente anche sulle ghimberghe, i frontoni triangolari sui lati della cattedrale che una volta venivano sorretti dal tetto e che ora sono a cielo aperto. "Si reggono su loro stessi, sono quindi esposti al vento. Per questo motivo bisogna togliere del peso"- dichiara- "secondo alcuni esperti, le ghimberghe potrebbero essere in parte rimosse per evitare che il loro crollo crei ulteriori danni, incluso al prezioso rosone". 

Intanto continuano gli accertamenti investigativi, dal sito de "Le Parisien" arrivano le prime indiscrezioni, sembrerebbe infatti che potrebbe essere stato un cortocircuito a provocare l'incendio a Notre-Dame, gli inquirenti si interrogano soprattutto sugli ascensori usati per i lavori all'interno della Cattedrale. Decisamente smentite le voci circolate in questi ultimi giorni sui social network secondo cui un militante dei gilet gialli, con indosso un casco, camminava tra le torri di Notre-Dame de Paris durante l'incendio.

Ci sono voluti quasi 200 anni per completarla, l'inizio della costruzione, risale al 1163 D.C. , la Cattedrale di Notre-Dame non è soltanto un simbolo per la religiosità mondiale ma il suo aspetto, la sua appartenenza allo stile gotico, l'hanno sempre individuata come protagonista di trame cinematografiche e musicali, è stata dichiarata, nel 1991, patrimonio dell'UNESCO.

Laura Fantini

fonte immagine ilprimatonazionale.it

InfoOggi.it Il diritto di sapere