• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Parigi, trovata carbonizzata Mireille Knoll, superstite della Shoah: è antisemitismo, due indagati

Friuli Venezia Giulia

PARIGI, 27 MARZO- Mireille Knoll, ottantacinquenne superstite al più grande rastrellamento di ebrei in Francia, è stata trovata morta, semicarbonizzata, nella sua casa a Parigi.[MORE]

La donna era riuscita a sfuggire alla retata del Velodrome d'Hiver, che aveva deportato in Germania quasi trentamila ebrei,  grazie al passaporto brasiliano della madre, come ha raccontato il deputato Meyer Habib, che ha parlato con i suoi figli.


Il corpo dell'anziana è stato ritrovato venerdì scorso con diverse ferite da arma bianca, forse un coltello e, stando alla ricostruzione fornita dalle fonti, sarebbe stata pugnalata e poi si sarebbe appiccato l’incendio, di cui i tecnici hanno individuato i punti di partenza.


L'ottantacinquenne, che viveva nell’undicesimo arrondissement, aveva recentemente presentato un esposto contro una persona del vicinato che aveva minacciato di bruciarle casa, e forse proprio per questo sabato è stato fermato un suo vicino, un ventinovenne pregiudicato appena uscito di prigione.


La procura francese ha infatti aperto un’inchiesta per assassinio collegato all’appartenenza della vittima a una religione e per furto aggravato, e, oltre a fermare il ventinovenne, ieri mattina ha arrestato un senzatetto ventiduenne pregiudicato.


Secondo le fonti, i due sarebbero stati accusati di omicidio volontario a carattere antisemita e, per il momento, sarebbero in detenzione provvisoria.


Il presidente Macron, in merito alla questione, ieri sera ha twittato: ”Esprimo la mia emozione davanti al crimine spaventoso commesso contro la signora Knoll. Riaffermo la mia determinazione assoluta a lottare contro l’antisemitismo.”
 

 

(foto da www.mirror.co.uk)

Eleonora Ranelli