Pepi Morgia tra le celebrità del Muretto di Alassio

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
Venerdì 5 novembre doppio appuntamento ad Alassio per Pepi Morgia. Alle ore 17, sul famosiss...

Venerdì 5 novembre doppio appuntamento ad Alassio per Pepi Morgia.

Alle ore 17, sul famosissimo Muretto, avverrà la posa della piastrella firmata dal noto regista e light designer, il quale entra così nel novero dei grandi personaggi della storia della musica (e non solo) lì presenti.Il Muretto di Alassio, divenuto il simbolo della città e meta di migliaia di turisti che ogni anno vi si recano, si arricchisce di una testimonianza di prestigio e di valore internazionale.
Tra gli altri, si ricordano gli autografi di Hemingway, Quartetto Cetra, Cosimo Di Ceglie, Gino Bartali, Pippo Baudo, Loredana Bertè, Max Biaggi, Mike Bongiorno, Renato Carosone, Adriano Celentano, Fabrizio De Andrè, Vittorio De Sica, Fausto Coppi, Corrado, Lucio Dalla, Giorgio Gaber, Dario Fo, la Nazionale di Calcio Campione del Mondo nel 1982, Nino Manfredi, Gino Paoli, Franca Rame, Valentino Rossi, Antonello Venditti, Simona Ventura, Claudio Villa…

“E’ un grande onore per me comparire sul famoso Muretto di Alassio –commenta Pepi Morgia – e per questo ringrazio l’Assessore al Turismo e alla Cultura Monica Zioni e tutta l’Amministrazione Comunale per la proposta che ho accolto con vera gioia. Con alcuni grandi artisti e celebri personaggi dello spettacolo che hanno apposto qui la loro firma, ho avuto il piacere di lavorare. Con altri ho contatti ancora oggi. Sapere che il mio nome è accanto al loro mi inorgoglisce”.

A seguire, alle ore 18, alla Biblioteca Civica di Alassio, Pepi Morgia terrà una lectio magistralis sul tema “Musica e dintorni”. Morgia parlerà ad un pubblico di studenti e di appassionati di musica e sarà introdotto dalla professoressa Romana Rutelli e dal giornalista Claudio Porchia (ingresso libero).

Pepi Morgia inaugurerà così il corso di formazione in “Canzone e popular music: produzione, gestione, comunicazione” che ha avuto una prima presentazione a Genova con l’intervento di Gino Paoli.
Il corso si svolgerà ad Alassio e Imperia ed è promosso dall’Ente di Formazione Circolo Parasio, da C.P.F.P. G.Pastore, dalla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Genova e da PerForm - Servizio Formazione Permanente dell'Università di Genova.
Oltre a lezioni tenute da docenti e professionisti competenti in materia provenienti da diversi atenei italiani e a laboratori di applicazione pratica, sono previsti anche seminari a cura di personaggi appartenenti al mondo dello spettacolo e di esponenti dell'area mediatica, con i quali gli studenti avranno un confronto diretto (i seminari si svolgeranno ad Alassio con il patrocinio dell'Assessorato alla Cultura e Turismo).
Alla fase d'aula seguirà un periodo di stage presso enti di varia produzione musicale, tra i quali Eccoci-Organizzazione Eventi, Duemilagrandieventi, Universal Music Publishing Group, Capitanicoraggiosi, Fondazione Erio Tripodi - Museo della Canzone, Mediagold, ITHIL World Studio.
Il corso è rivolto ai laureati quadriennali del vecchio ordinamento e a quelli del nuovo ordinamento che hanno conseguito la specializzazione biennale.
La figura professionale che si intende formare è di “Produttore musicale per lo spettacolo e per la multimedialità” le cui competenze comprendono:
· abilità organizzativa nell'intermediazione fra artista e diffusione musicale (organizzazione di concerti dal vivo, assistenza e gestione di eventi musicali, presso assessorati alla cultura, radio e tv locali, ecc)
· competenza nelle pratiche legate alla produzione di musica di accompagnamento nei vari settori della diffusione mediatica (spot pubblicitari, jingle e trailer musicali, ecc).
“Questo corso di formazione – commenta ancora Pepi Morgia – permette di formare una figura professionale di grande valenza. Un profilo nuovo, assolutamente necessario in un mercato come quello musicale in continua evoluzione e modernizzazione. Sapere di poter contare su una figura specifica e preparata è fondamentale soprattutto in tempi come questi, in cui anche il mondo della musica sta vivendo un periodo di crisi”.

E Monica Zioni, Assessore alla Cultura e al Turismo di Alassio, conclude: “Pepi Morgia è una figura di spicco nel panorama musicale italiano, e non solo. Per tale motivo abbiamo il piacere di invitarlo a tenere una conferenza che ha un doppio scopo: quello di contribuire al nostro progetto con l'Università di Genova circa la formazione post-universitaria di giovani laureati e quello di presentare al pubblico di appassionati la propria esperienza in forma di racconti, di aneddoti e di memorie, che vedono al centro della narrazione il mondo della musica, i suoi protagonisti e la sua storia”.

 

InfoOggi.it Il diritto di sapere