Pisa: i concerti del Giugno Pisano in Piazza dei Cavalieri

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
PISA, 14 GIUGNO 2017 - Nell’ambito degli eventi del Giugno Pisano, con un calendario ricco di ...

PISA, 14 GIUGNO 2017 - Nell’ambito degli eventi del Giugno Pisano, con un calendario ricco di iniziative nello scenario di Piazza dei Cavalieri, lo scorso weekend (dall’8 al 10 giugno) si è tenuta la tre giorni di “Aspettando Metarock”. Il festival, organizzato dall’Associazione Metarock, anticipa la kermesse canonica di settembre, diventando appuntamento molto atteso. Solitamente i concerti sono ospitati nel Parco della Cittadella, ma quest’anno si è scelto di “sfruttare” il palco allestito in modo permanente in centro città, sul quale si stanno avvicendando numerosi spettacoli di vario genere.


Dai concerti di musica classica, passando per le atmosfere folk e quelle rock, ce n’è per tutti i gusti. L’iniziativa è stata fortemente voluta e promossa dal Comune diventando una sorta di icona dell’”anti-movida. Questo tema tiene banco da anni in una città universitaria come Pisa, in cui soprattutto d’estate, migliaia di studenti si riversano nelle strade e popolano le vie del centro storico.


Sulla base di queste premesse il primo giorno di festival è stato caratterizzato da una protesta nei confronti del Comune e dell’Associazione Metarock, accusati di aver blindato una serie di concerti – solitamente gratuiti – imponendo dei prezzi poco politici. E’ bene che l’amministrazione provveda a fornire una diversificata offerta culturale e musicale, ma in tempi di crisi, in una città come Pisa, non è pensabile imporre dei prezzi così elevati; in particolare nella prima giornata di giovedi 8 giugno è salito sul palco il cantautore livornese Bobo Rondelli. Molto amato dal popolo studentesco, Bobo è solito esibirsi all’ombra della Torre Pendente; ancora vivido è il ricordo del concerto nel Parco della Cittadella dell’aprile 2016 dove -proprio in occasione di un “Aspettando Metarock” totalmente gratuito- il cantautore si è esibito davanti a migliaia di spettatori, ospitando sul palco anche un altro gruppo abitué della città, i conterranei Gatti Mezzi. Stavolta per il concerto di Bobo si richiedono ben 23 euro per il suo “Ciampi ve lo faccio vedere io” in onore proprio di Piero Ciampi.Il risultato è stato che a fronte di un meraviglioso spettacolo offerto da Rondelli, la piazza allestita con posti a sedere era praticamente vuota. Decisamente deludente per un artista che avrebbe sicuramente attirato numerose persone se solo l’organizzazione avesse virato sulla scelta di prezzi più abbordabili.


Venerdì 9 giugno è salita sul palco Levante, cantautrice siciliana, ormai affermatasi nel panorama indipendente italiano, soprattutto grazie al successo del nuovo album “Nel caos di stanze stupefacenti.” Reduce da una collaborazione e relativo duetto con Max Gazzè dal quale è nata “Pezzo di me” la cantante ha ricordato sul palco i suoi esordi in città quando nel lontano 2013 si esibì proprio in apertura del concerto di Gazzè alla Cittadella.


Non potevano che chiudere nella “loro” Pisa, sabato 10 giugno, gli amati Zen Circus. La band di Appino e soci, ha portato sul palco anche il loro “figlioccio” Motta, ex Criminal Jockers, che ormai ha anch’egli raggiunto una certa popolarità. Dai “Vent’anni” degli Zen alla “Fine dei Vent’anni” di Motta il passo è breve, così i giovani spettatori hanno potuto godere dei pezzi storici del gruppo pisano, come “Fino a spaccarti due o tre denti” “Canzone di Natale” o “Figlio di Puttana”, senza rinunciare alla carica dei pezzi contenuti in “La terza guerra mondiale” (2016) targato La Tempesta Dischi.

InfoOggi.it Il diritto di sapere