Prato, consulente del lavoro accoltellato nel suo studio: fermato un 32enne

370
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
PRATO, 29 NOVEMBRE – Svolta lampo nell’indagine sull’accoltellamento avvenuto nel tardo pomeri...

PRATO, 29 NOVEMBRE – Svolta lampo nell’indagine sull’accoltellamento avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri a Prato, ai danni di un consulente del lavoro di origini cinesi. Nella notte, i Carabinieri hanno fermato un trentaduenne albanese con l’accusa di tentato omicidio premeditato. 

Stando a quanto ricostruito, il fermato sarebbe l’autore materiale del fendente sferrato al torace della vittima, di anni 25. Gli uomini dell’Arma sono alla ricerca dell’altro soggetto, di nazionalità italiana, che era presente al momento dell’aggressione. Si indaga anche per capire il ruolo che l’Italiano avrebbe avuto nella vicenda anche se, secondo quanto riportano le testate locali, non sarebbe attribuibile a lui l’azione violenta. 

L’aggressione si è consumata nello studio del consulente, in via dei Fossi, a Prato. Sembrerebbe che tra i due soggetti e la vittima sia nata una discussione piuttosto animata durante la stipula di un atto. L’alterco è poi proseguito sul pianerottolo dello studio ed è finito in tragedia: l’albanese ha estratto il coltello e ha colpito il consulente al torace, recidendo l’aorta. I due sono fuggiti, lasciando la vittima a terra. 

Soccorso dal 118, il consulente è stato condotto all’ospedale Santo Stefano dove è tuttora ricoverato in prognosi riservata, ma non sarebbe in pericolo di vita. 

Luigi Cacciatori 

InfoOggi.it Il diritto di sapere