Retroscena CR7: Mendes lo avrebbe offerto anche al Napoli

20
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
NAPOLI, 15 LUGLIO – C’è un sottile filo che lega Cristiano Ronaldo, Carlo A...

 NAPOLI, 15 LUGLIO – C’è un sottile filo che lega Cristiano Ronaldo, Carlo Ancelotti ed il Napoli. Un filo che avrebbe, nelle suggestioni dei tifosi partenopei alimentate dalle recenti parole del presidente De Laurentiis, potuto condurre il numero 7 di Madeira alla corte di Re Carlo. Ma così non è stato.

La notizia, clamorosa, è stata diffusa dallo stesso patron azzurro, ed è rimbalzata sui principali quotidiani sportivi. Il procuratore di CR7 avrebbe infatti proposto il suo assistito anche al club partenopeo, il quale avrebbe a sua volta formulato una proposta poi declinata dallo stesso Mendes.

“Una gabbia contrattuale”, così la Gazzetta dello Sport ha ricostruito l’offerta azzurra, strutturata con una serie di paracaduti per limitare le eventuali perdite ed ampiamente fondata sugli incassi successivi che l’arrivo del fuoriclasse portoghese avrebbe garantito al club di ADL.

Mendes, però, ha detto no: troppo complesso l’affare, troppo rischioso per De Laurentiis mettere sul piatto un investimento da 350 milioni di euro, eccessivo anche per le solide finanze della società azzurra, la quale avrebbe addirittura potuto rischiare (a detta del patron) il fallimento.

Quanto di questa sorprendente storia di mercato sia effettivamente vero è tutt’ora incerto. Di sicuro, invece, c’è l’approdo di Cristiano Ronaldo alla rivale storica del Napoli, la Juventus. Un trasferimento da oltre 100 milioni di euro per il cartellino e 30 milioni di ingaggio netto a stagione. Per distacco l’operazione più costosa di sempre in Serie A.

Paolo Fernandes

Foto: eurosport.com

InfoOggi.it Il diritto di sapere