Rifiuti, M5S: Roma non li invia in Emilia Romagna

6
Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
BOLOGNA, 07 GENNAIO – Il presidente della commissione Ambiente Daniele Diaco (M5S) si esprime ...

BOLOGNA, 07 GENNAIO – Il presidente della commissione Ambiente Daniele Diaco (M5S) si esprime sulla disponibilità data dall'Emilia Romagna tra Natale e Capodanno di ricevere complessivamente circa 15 mila tonnellate di rifiuti romani.

"Portare i rifiuti di Roma in Emilia Romagna costa oltre 180 euro a tonnellata. Per questo, e non per ragioni politiche, ancora nessun camion è partito da Roma per gli impianti emiliano-romagnoli". "Inoltre - prosegue Diaco - la Capitale durante le feste ha retto bene", in risposta all'assessore all'Ambiente del Lazio, Mauro Buschini, che aveva puntato il dito contro le perplessità del Campidoglio.

"Ama e l'amministrazione capitolina esitano sull'invio dei quantitativi concordati su richiesta di Ama. Voglio sperare non ci sia un collegamento con le polemiche politiche. Sarebbe grave e la città di Roma ne sta pagando un prezzo altissimo ed inaccettabile". L'Emilia Romagna si era detta disponibile a ricevere complessivamente circa 15 mila tonnellate di rifiuti romani da distribuire su tre impianti diversi, a Parma, Modena e Granarolo (provincia di Bologna), per sei-sette settimane.

La richiesta dell'Ama era stata veicolata dalla Regione Lazio, con Buschini che rimprovera: "Il rispetto istituzionale esige chiarezza verso coloro che si sono esposti offrendo solidarietà". Prima dell'Emilia, Roma - nell'elaborare il suo piano B (in caso di criticità o difficoltà con gli impianti già a disposizione) - aveva sondato le strade della Toscana e dell'Abruzzo, in cui il Movimento 5 Stelle continua a confidare.

"In tutto il periodo di festività l'azienda capitolina ha raccolto oltre 1.000 tonnellate di rifiuti in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, e Roma sul fronte dei rifiuti ha retto bene, nonostante le note fragilità del sistema ereditate dal passato. Se sarà necessario utilizzarne uno o più di uno lo si farà nella massima trasparenza e in base al principio di maggior convenienza ed economicità", insiste Diaco.

 

Luna Isabella

(foto da art-news.it)

InfoOggi.it Il diritto di sapere