Roberta Ragusa, rivelazioni choc di Loris Gozi e della nuova testimone: «C'era sangue in Via Gigli»

Scarica in PDF
Ricevi gli aggiornamenti direttamente sul tuo MESSENGER!
PISA, 03 FEBBRAIO 2014 - Mentre la nuova supertestimone del caso conferma di aver visto Antonio...

PISA, 03 FEBBRAIO 2014 - Mentre la nuova supertestimone del caso conferma di aver visto Antonio Logli in strada, con due donne, la notte della scomparsa di Roberta Ragusa, viene specificato dalla donna che, in Via Gigli (Gello di San Giuliano Terme, Pisa), vi erano delle macchie di sangue.

Loris Gozi, in esclusiva per il programma "Pomeriggio Cinque", ha dichiarato di aver visto, il pomeriggio del giorno dopo la scomparsa di Roberta Ragusa, delle macchie di sangue, proprio nel punto indicato dalla nuova supertestimone. Il dettaglio del sangue, Loris Gozi lo aveva specificato agli inquirenti, ma gli venne chiesto di mantenere il segreto istruttorio. Nel momento in cui la supertestimone ne ha parlato, Loris Gozi ha potuto darne conferma.

Quella notte, Gozi avrebbe visto la macchina di Antonio Logli, poi avrebbe notato un'utilitaria, probabilmente la C3 di Roberta. La supertestimone ha indicato uno scambio di automobili, andando così a completare la testimonianza di Gozi. La donna ha specificato che una delle vetture era di Logli e che in strada vi era una donna vestita con una tuta rosa, probabilmente si trattava di Roberta Ragusa in pigiama.

Loris Gozi ha fatto sapere che frequentava l'autoscuola dei Logli sia prima, che dopo la scomparsa di Roberta Ragusa, indicando di aver visto un disegno della figlia della donna, nel quale é raffigurata la famiglia, ma di Roberta non vi è traccia: sono raffigurati i Bambini, Antonio Logli e l'amante, Sara Calzolaio, con tanto di nomi indicati sotto alle figure. L'uomo ha notato il disegno della figlia di Logli e Roberta alcuni giorni dopo la scomparsa della donna.

Inoltre, secondo Loris Gozi, Antonio Logli cercava di evitarlo in autoscuola, mostrando un atteggiamento diverso nei suoi confronti, dopo che si sono perse le tracce di Roberta Ragusa e dopo essersi recato a casa del testimone.

Tra di loro, i due testimoni, non possono parlare, su disposizione delle forze delle autorità. Gozi ha anche fatto sapere di aver ricevuto numerose lettere di sensitivi, che indicano tutte lo stesso posto come luogo in cui si troverebbe il corpo della donna: i Carabinieri hanno controllato il terreno indicato, ma non è stato ritrovato nulla. Resta da controllare, invece, l'area indicata dal sensitivo Anthony, scovato dal programma "Pomeriggio Cinque".

(In foto Loris Gozi, da diggita.it)

Alessia Malachiti
 

InfoOggi.it Il diritto di sapere