• Scrivi una notizia
  • Sostienici
  • Spazi pubblicitari
  • Privacy Policy
  • Feed Rss

Roberta Ragusa: spunta un nuovo testimone che conferma la versione del super testimone Loris Gozi

Lazio

ROMA, 01 OTTOBRE 2014 – Spunta una nuova testimonianza nell’intricata vicenda legata alla scomparsa di Roberta Ragusa, la donna scomparsa a Gello di San Giuliano Terme la notte del 13 Gennaio 2012.

[MORE]

Scomparsa di Roberta Ragusa: spunta una nuova testimonianza

Intervistata da Barbara D’Urso a Pomeriggio 5, ha parlato per la prima volta la suocera di Loris Gozi, vicino di casa di Roberta Ragusa e del marito Antonio Logli e testimone chiave delle indagini. La donna ha confermato punto per punto la versione fornita dal genero agli inquirenti. Gozi aveva sempre sostenuto di aver visto, intorno alle 00:30 del 13 Gennaio 2012, Roberta Ragusa, con indosso un pigiama rosa, litigare con il marito all’interno di un’automobile parcheggiata sul ciglio della strada. Le urla di Roberta sono state avvertite, oltre che da Gozi, anche dalla moglie e da un agente dei vigili del fuoco che si trovava casualmente nelle vicinanze. Gozi ha inoltre sempre sostenuto che, la mattina del14 Gennaio 2012, Antonio Logli si presentò alla sua porta con in mano una fotografia della consorte, chiedendo aiuto per ritrovarla. A confermare l’accaduto, sempre negato da Logli, è la suocera di Gozi, che sostiene di aver aperto personalmente la porta al marito di Roberta Ragusa quella mattina.

(foto www.facebook.com)

Elisa Lepone